Raganello, Carlo e Valentina da Roma in camper, il dolore dei familiari: «Doveva essere la loro vacanza»

Martedì 21 Agosto 2018
L'avevano programmata da tempo quella vacanza in Calabria. Una settimana appena, a cavallo di Ferragosto, per staccare da Roma e passare qualche giorno al mare, a bordo di un camper. «Doveva essere la loro vacanza», raccontano sconvolti alcuni familiari. Carlo Maurici e Valentina Venditti, la coppia di fidanzati di 35 e 34 anni, nati e cresciuti nella Capitale, sono morti travolti dalle acque del torrente Raganello a cCivita di Castrovillari, in provincia di Cosenza. Per loro non c'è stato nulla da fare. Rinvenuti a qualche chilometro di distanza, i giovani erano partiti da Roma lo scorso 8 agosto. Quel pomeriggio sarebbero dovuti andare al mare. Poi, il cambio di programma: una gita a piedi per scoprire le "Gole" di quel torrente di cui molti parlavano. 

Sconvolte le famiglie dei ragazzi. La mamma di Carlo è in viaggio con il fratello per raggiungere Cosenza. La sorella di Valentina, invece, che aveva trascorso qualche giorno insieme a loro ed era poi tornata a Roma è sotto choc. I due giovani vivevano insieme in un appartamento alla periferia della Capitale.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani