Race for the Cure 2018: inaugurato il villaggio al Circo Massimo

Quattro giorni di salute, sport e visite oncologiche gratuite per la lotta ai tumori del seno. È stato inaugurato stamani al Circo Massimo a Roma, il Villaggio della Salute della Donna della Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, organizzata da Susan G. Komen Italia. Al taglio del nastro erano presenti anche il ministro della Salute Beatrice Lorenzin e la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati. Anche quest'anno, protagoniste della manifestazione, che si concluderà il 20 maggio con la ormai celebre corsa attraverso le vie della Capitale, saranno le «Donne in Rosa», donne che stanno affrontando o hanno sconfitto il tumore del seno. Con la loro speciale maglietta rosa, oltre a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, mandano un forte messaggio di incoraggiamento e di tranquillità alle tantissime chi sta affrontando la malattia. «Il bello di questa manifestazione - spiega Riccardo Massetti, oncologo esperto in senologia e presidente di Komen Italia - è che, dopo 19 anni, continua a crescere e non dà segni di stanchezza, come dimostrano gli oltre 70mila iscritti all'edizione di quest'anno. Cosa molto importante perché la lotta contro il tumore al seno non è sentito da tutti come una priorità». Le iscrizioni per partecipare alla corsa competitiva saranno aperte fino a domenica mattina poco prima della partenza, che avverrà da Piazza Bocca della Verità. Centrale il tema della prevenzione. «Alcuni tipi di tumore, come altre malattie, - ha commentato Lorenzin - possono essere prevenuti, non solo con gli stili di vita ma anche con le vaccinazioni, come dimostra il vaccino contro il papilloma virus, che con il nuovo Piano Nazionale Vaccini allegato ai Lea, abbiamo esteso anche agli adolescenti maschi».
Giovedì 17 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 13:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP