Roma, scavalcano i tornelli della metro, donna carabiniere li blocca e loro la prendono a testate

Venerdì 17 Novembre 2017
160
Strafottenti, abituati a violare le regole, ieri poco dopo le 18, due fratelli di 21 e 17 anni, romani di origini sarde, entrambi con precedenti e in evidente stato di alterazione psico-fisica, hanno scavalcato i tornelli di ingresso della stazione metropolitana di Ponte Mammolo pensando di passare senza pagare il biglietto. E quando la pattuglia mista di carabinieri della Stazione Roma Santa Maria del Soccorso e dei militari dell’Esercito Italiano impiegati nell’Operazione Strade Sicure a guida della Brigata Granatieri di Sardegna, impegnati nell'attività di vigilanza della stazione sono intervenuti per bloccarli, per nulla intimoriti hanno cominciato a minacciare e offendere tutti. «Ti ammazzo, sono già stato in galera» e così via in un crescendo di rabbia che li ha portati ad aggredire i due carabinieri presenti. Uno dei due, il maggiorenne ha dato una tesata a un carabiniere donna, l'altro si è scagliato contro l'altro prendendo a pugni e calci in faccia. Entrambi per fortuna hanno riportato solo lievi lesioni guaribili in pochi giorni. Il fratello maggiorenne è stato arrestato e trattenuto in caserma in attesa del rito direttissimo in programma questa mattina presso le aule di piazzale Clodio. I due fratelli hanno entrambi precedenti specifici per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Ultimo aggiornamento: 19 Novembre, 09:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma