Ostia, ruba una bici, poi si butta in mare per fuggire: rischia di annegare e aggredisce agenti che lo salvano

Mercoledì 16 Agosto 2017
14
(Foto di Mino Ippoliti)
Un ladro di biciclette si è gettato in mare per fuggire, ma la polizia lo ha prima soccorso e poi denunciato. È successo sul litorale di Ostia a Roma. Il ragazzo ha rubato una bicicletta ad un pescatore e poi è scappato. Inseguito dal proprietario, ormai senza via di uscita, in prossimità di un pontile, ha lasciato la bicicletta e si è gettato in mare. Gli agenti del commissariato di Ostia e del reparto volanti, intervenuti dopo la segnalazione al numero unico di emergenza, quando hanno individuato quel ragazzo molto distante dalla riva, in evidente difficoltà, sono saliti su un pattino insieme ai bagnini dello stabilimento, per andare a soccorrerlo.

Il giovane che, tuttavia non aveva alcuna voglia di essere «salvato», prima ha tentato di colpire gli agenti che si erano tuffati in acqua con un grosso frammento di pietra staccato da uno scoglio e poi ha cercato di trascinare in mare gli altri due poliziotti che si trovavano sul pattino. Portato finalmente a bordo e raggiunta la riva, il personale del 118 ha soccorso il giovane ed uno dei poliziotti, rimasto ferito nell'impatto contro uno scoglio. Il giovane, un 28enne romano, trattenuto in osservazione al pronto soccorso, è stato denunciato per furto aggravato, resistenza e lesioni.
Ultimo aggiornamento: 08:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il basket in carrozzina rende giovani e tenaci

di Mimmo Ferretti