Nettuno, ragazzo di 20 anni annega mentre fa il bagno: grave l'amico che era con lui

Un ragazzo cinese di 20 anni è morto mentre faceva il bagno ieri nel tardo pomeriggio in una spiaggia vicino al porto di Nettuno. Una giornata al mare per quattro amici, finita in tragedia. I giovani, due ragazze e due ragazzi, hanno tutti rischiato la vita facendo il bagno a mare al largo di uno stabilimento balneare del centro della cittadina marittima, vicino alle scogliere del Porto di Nettuno. Uno di loro, purtroppo, non ce l’ha fatta a rientrare a riva ed è morto affogato.

Quella zona è un’area insidiosa per via delle correnti, soprattutto per chi non conosce bene il posto, questo uno dei motivi che ha portato al tragico annegamento del ventenne. Le due ragazze, che sono rimaste a fare il bagno vicine alla riva, da quanto riferito da alcuni testimoni, appena si sono accorte che qualcosa non andava hanno cercato di tornare indietro. Sono state loro stesse a chiamare i bagnini delle spiagge vicino al porto per chiedere aiuto. Sono state sempre loro ad indicare che uno dei giovani stava annegando, salvato dai bagnini, che ora è ricoverato in condizioni serie ma stabili in ospedale ad Anzio.

Le due amiche hanno poi urlato a gran voce che c’era anche un altro ragazzo, sott’acqua, un ragazzo che i bagnini hanno fatto fatica ad individuare e che hanno recuperato quando ormai non c’era purtroppo più nulla da fare. Il corpo del ragazzo è stato poi portato a riva, dove l’arrivo del 118 e del medico legale ne hanno constatato la morte. Sul posto, oltre ai bagnini di numerosi stabilimenti della zona, sono giunti anche anche il personale della capitaneria di porto e i vigili urbani.
 

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani