Roma, 200 immigrati si barricano nel centro di accoglienza: «Non ci caricano la scheda telefonica»

Momenti di tensione stamattina in un centro di accoglienza in largo Perazzi a Roma, sull'Aurelia. Circa 200 migranti si sono chiusi dentro la struttura per protesta perché, secondo quanto hanno raccontato, non gli viene dato da tempo il pocket money, due euro al giorno con cui ricaricano la scheda telefonica. Hanno appeso striscioni fuori la struttura. 
 
 

Secondo quanto si è appreso, i migranti hanno incontrato il responsabile della struttura che gli ha dato rassicurazioni sul pagamento a breve del pocket money, che non riceverebbero da gennaio, e la situazione al momento è tornata alla normalità. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e alcune pattuglie della polizia.
 


 
Giovedì 22 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 24-02-2018 16:40

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 308 commenti presenti
2018-02-24 17:04:24
non la butto in caciara e non c'ho nessun cappello, sono una semplice persona schifata da chi ce campa co sta storia del razzismo.
2018-02-24 14:09:27
È comunque è un onore avere tanti pollici contro in questo forum caro Asar655 come caspita ti chiami. È fantastico vedere come non capite un accidenti di leggi dell'asilo. E vedere come vi illudete che i politici possano cambiare qualcosa , visto che sono i primi che mangiano sull'immigrazione.
2018-02-24 16:48:28
Gentiloni dice che solo il 17% degli arrivi coi barconi sono rifugiati. Tutti gli altri in quale asilo-nido devono andare? Poi, tanti pollici, tanto onore. Un guaio per me che ne sono del tutto sprovvisto ... di pollici, intendevo! *** (; - BdV/Anchise
2018-02-24 17:22:39
anche se la tua osservazione è quella giusta e condivisa, contrariamente a come credi, è la tua risposta che non è meglio dei politici che ci mangiano. cambiare politici invece è tutto quello che ci è dato.
2018-02-24 19:08:59
Certo. Quello che "non" ti è dato, invece, è buttarla in caciara ogni volta che dei poveri cristi muovono un muscolo per star meglio di come stanno. Non vedo perché non dovrebbero avere una ricarica di 2 euro, dicasi 2 euro, al giorno. Prevista per legge tra l'altro.
308
  • 7,2 mila
QUICKMAP