Roma, maratona sorvegliata speciale: un agente ogni 100 corridori

Roma, maratona sorvegliata speciale: un agente ogni 100 corridori
3 Minuti di Lettura
Domenica 8 Aprile 2018, 08:35 - Ultimo aggiornamento: 11:43

Centomila di corsa per la Maratona, almeno un migliaio di uomini per garantire la sicurezza. L'edizione numero 24 dell'Acea Maratona di Roma sarà come sempre una grande festa, ma con il grado di attenzione alla sicurezza alto. Il caso di ieri pomeriggio di Munster, dove un furgone ha travolto i passanti, ha riacceso le preoccupazioni di chi deve fare prevenzione in chiave di antiterrorismo. In serata è stato chiarito che ciò che è avvenuto in Germania non è collegato al fondamentalismo islamico e che alla guida c'era un cittadino tedesco, ma resta comunque più capillare del passato la presenza dei controlli d non può essere altrimenti per un evento come la maratona che vede per strada non solo centomila podisti, ma moltissimi romani e turisti che assistono al passaggio e all'arrivo degli atleti.

GUARDA IL PERCORSO
 

 


CONTROLLI
Per questo ieri pomeriggio piazza Venezia e via dei Fori Imperiali erano super blindate, come poche volte in passato. Sullo sfondo il Colosseo, ai piedi dell'Altare della Patria non c'erano solo i soldati con le armi in mano e la camionetta (immagini ormai divenuta normale), ma anche le transenne, un'auto della polizia municipale, ma soprattutto una lunga sequela di barriere mobili, alte più o meno un metro e cinquanta: serviranno sì a delimitare il percorso, ma hanno anche la funzione di tenere lontani veicoli con cattive intenzioni. Quando il conducente di un furgone chiede ai militari di entrare in via dei Fori Imperiali, gli viene risposto di fare manovra e andare da un'altra parte.

APPUNTAMENTI
Ma come detto, la Maratona è un importante evento sportivo e una bella festa allo stesso tempo. Proprio in via dei Fori Imperiali ci saranno arrivo e partenza della Maratona, che partirà alle 8.30. Va ricordato che alla Fun Run gli iscritti sono 80mila e percorreranno 5 chilometri, mentre la corsa competitiva (iscritti in 14 mila provenienti da 131 paesi del mondo differente) prevede i tradizionali 42,195 chilometri. Gli atleti correranno tra monumenti e quartieri tra i più suggestivi della Capitale: Circo Massimo, Piramide, Ostiense, Garbatella, San Paolo, Testaccio, Trastevere, San Pietro, Foro Italico, Flaminio, Lungotevere e, appunto, Fori Imperiali.
Sul fronte della viabilità, va ricordato che la stazione della metropolitana del Colosseo sarà chiusa dalle 5.30 del mattino fino a cessata esigenza. Da Atac hanno fatto sapere: «Tutti i dettagli e gli aggiornamenti sulle modifiche alle linee del trasporto pubblico si possono reperire in tempo reale su muoversiaroma.it e atac.roma.it».
Spiegano gli organizzatori: «Lungo il percorso saranno operativi 32 medici fra rianimatori, ortopedici, cardiologi e medici dello sport, 96 fisioterapisti e massaggiatori sportivi, 41 infermieri professionali specializzati ed oltre 100 volontari del soccorso esperti in Bls. Inoltre, 267 osservatori sanitari monitoreranno in tempo reale la gara e comunicheranno alla Centrale Operativa della manifestazione eventuali necessità di interventi sanitari. Saranno allestite 11 postazioni sanitarie fisse con tenda oltre alla presenza di 14 ambulanze, 11 centri mobili di rianimazione, 4 auto mediche, 3 moto medicalizzate e un caddy elettrico che garantiranno un impatto rapido a richieste di soccorso nei punti a più difficile viabilità del percorso».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA