Alcol ed "erba", l'altra occupazione del Mamiani finisce sui social

Domenica 28 Ottobre 2018 di Marco Pasqua
2
Alcol ed "erba", l'altra occupazione del Mamiani finisce sui social

Hanno occupato la loro scuola martedì scorso, per chiedere alla "politica italiana di cambiare". Un'occupazione durata 4 giorni, quella che si è chiusa, in queste ore, nello storico liceo Mamiani, in via delle Milizie. Per quattro giorni, un nutrito gruppo di studenti - la minoranza, come ha fatto notare la preside - ha organizzato dibattiti, ma non solo. Avevano, infatti, promesso di non voler organizzare feste, di non portare alcol dentro la scuola, ma così non è stato. Certo, non si sono viste le scene che hanno caratterizzato la famigerata occupazione del liceo Virgilio dell'ottobre dello scorso anno (quando nella scuola furono organizzate feste a base di alcol e droga), ma è stato offerto un ampio ventaglio di attività "collaterali" agli occupanti.
 


L'alcol, infatti, si è consumato, immortalato in alcuni dei video diffusi sui social dai ragazzi stessi. Non solo. Perché se i djset ci sono stati - ma di giorno, e non dopo la mezzanotte come avvenne nel liceo di via Giulia - di notte si è ingannata l'attesa dell'alba con l'immancabile erba, quella marijuana che è stata portata da alcuni studenti e "offerta" ai colleghi di occupazione. Consumata, magari, sul tetto dell'istituto, che per una volta ha spalancato le proprie porte a tutti, complice anche l'illuminazione dei fumogeni rossi che hanno reso il tutto più pittoresco.

Stasera, domenica, alle 19.30, intanto, è prevista l'assemblea decisiva degli studenti del Virgilio: dopo altre due riunioni infuocate, in cui si sono discusse le possibili modalità dell'occupazione o autogestione, dovrebbe arrivare la decisione.
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA