Roma, si arrampica come un gatto e svaligia appartamento. La famiglia non si accorge
di nulla ma i carabinieri lo arrestano

Si è arrampicato come un gatto, con le mani avvolte nei calzini per evitare di lasciare tracce. E senza farsi sentire dalla famiglia che dormiva nell'appartamento in via Galeazzo Alessi (zona Tor Pignattara) ha iniziato a rovistare tra le stanze. i carabinieri del Nucleo radiomobile di Roma hanno fermato e arrestato un cittadino con precedenti, nato a Parigi ma di origini maghrebine di 32 anni, che la scorsa notte ha messo a segno un colpo in un appartamento abitato da una famiglia del Bangladesh.

Ad allertare i militari alcuni passanti e vicini che hanno visto quest'ombra arrampicarsi sul palazzo fino al balcone. La malcapitata famiglia, invece, non si è accorta di nulla fino a quando i carabinieri non hanno bussato alla porta svegliando il capofamiglia. Il ladro, nel frattempo, accortosi dell'arrivo dei militari e vedendo le gazzelle in strada è uscito dall'appartamento sdraiandosi sul balcone, nella speranza di nascondersi. L'escamotage è servito a poco: i carabinieri sono riusciti a fermarlo. In tasca gli hanno trovato due telefoni cellulari, un orologio e il portafogli del padrone di casa. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario mentre il «topo d'appartamento» è stato ammanettato e portato in caserma in attesa del rito direttissimo.
Lunedì 16 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP