La sentenza Capitale/Una brutta notizia per il Paese

di Carlo Nordio
A prima vista, la sentenza della Corte d’Appello di Roma può sembrare contraddittoria, perché accerta reati più gravi, ma condanna a pene più miti. Il Tribunale infatti, dubitando che esistesse la componente mafiosa, aveva assolto sul punto. Ora invece la Corte dice il contrario: e lo afferma «al di là di ogni ragionevole dubbio», come impone il codice. Il che significherebbe, a rigor di logica, che una delle due sentenze tanto ragionevole non è. Poi ci sarà la Cassazione,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 12 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 01:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 1
QUICKMAP