La Sapienza, arriva il doppio libretto per studenti e studentesse trans: ok del Senato accademico

Martedì 18 Settembre 2018
5
Il Senato accademico dell'Università La Sapienza di Roma ha approvato la proposta del libretto alle persone trans. Lo hanno reso noto Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center, e Richard Bourelly di Azione Trans. «Il libretto è rivolto alle persone Trans che hanno già cambiato il loro aspetto - spiegano - e consente loro di essere identificate con il nuovo nome durante l'appello o gli esami, evitando quelle situazioni di umiliazione che portano le persone trans (che già raramente hanno il sostegno della famiglia, oltre ad essere ulteriormente di discriminate) ad abbandonare gli studi. Era intollerabile che, ad esempio, in un’aula con centinaia di studenti e durante l'appello o un esame uno studente che tutti pensano che sia uomo veniva chiamato con il nome di donna o viceversa».

«L'approvazione della Sapienza - proseguono - è avvenuta dopo che da oltre 20 anni già in molti atenei italiani è stato reso disponibile tale libretto, ad esempio presso l'Università di Tor vergata di Roma e nelle università di Catania, Torino, Milano, Padova, Verona, Bologna, Bari, Napoli, Urbino, Trento, Pavia, Siena, Caserta. Sapienza, il maggiore ateneo d’Europa». Ora la richiesta di Marrazzo e Bourelly è che il libretto sia realmente operativo al più presto.
  Ultimo aggiornamento: 20:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA