ROMA

L'allarme/Roma, caccia a un tunisino «C'è il rischio di attentati»

Domenica 25 Marzo 2018
6
L'allarme/Roma, caccia a un tunisino «C'è il rischio di attentati»

Allarme ieri sera a Roma dove è scattata la ricerca di un tunisino indicato come un possibile attentatore, un uomo che in Italia è stato già arrestato diverse volte per spaccio di droga. Un allarme che deve essere comunque verificato. Secondo quanto riporta Tgcom24 che mostra un dispaccio dei carabinieri con oggetto missiva anonima su una possibile minaccia terroristica contro l'Italia la rappresentanza italiana a Tunisi ha segnalato di aver ricevuto una missiva anonima che riguarda una intenzionalità terroristica di un cittadino tunisino. Ha 42 anni.

IL DISPACCIO
Tutti i comandi dei carabinieri della Capitale sono stati allertati ed è stata diffusa la foto segnaletica dell'uomo che aveva già avuto guai con la giustizia italiana. Una persona quindi già identificata dalle forze dell'ordine italiane, anche se a Roma secondo i militari non ci sono tracce passate dell'uomo. Secondo la nota dei carabinieri «l'uomo avrebbe manifestato l'intenzione di commettere una serie di attentati nel Centro di Roma, nella metropolitana, nei cafè, nei centro commerciali». Una situazione che ha spinto le forze dell'ordine a rafforzare le misure di sicurezza antiterrorismo.

LE TRACCE
La nota è stata inviata al nucleo radiomobile, investigativo, informativo e per conoscenza al reparto operativo. L'allerta terrorismo in Italia è sempre rimasta alta: siamo al livello 2. Sono state molte le minacce che la capitale ha ricevuto negli ultimi tempi attraverso foto diffuse sul web che ritraevano come obiettivi sensibili il Colosseo e latri luoghi frequentati ogni giorno da migliaia di turisti e romani. I grandi eventi vengono blindati, ogni manifestazione crea un'allerta che vede l'impiego di centinaia di uomini delle forze dell'ordine, comprese le forze speciali.

 

Ultimo aggiornamento: 26 Marzo, 08:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA