Operaio muore investito da una ruspa,
tragedia in un impianto Ama sulla Salaria

Martedì 17 Dicembre 2013
Tragedia su via Salaria. Un operaio è morto in uno stabilimento dell'Ama, la municipalizzata dei rifiuti, è morto a Roma dopo essere stato investito da una ruspa. L'uomo, un italiano di 57 anni, stava lavorando in un centro di smistamento rifiuti in via Salaria. Sul posto è intervenuta la polizia per i rilievi. L'uomo, che lavorava per una ditta esterna, è stato investito da un mezzo pesante mentre stava sistemando una segnaletica all'interno del centro.



«Mi unisco al dolore della famiglia dell’operaio deceduto oggi all’interno dell’impianto di smaltimento di rifiuti di via Salaria. E’ terribile che si possa morire mentre si svolge il proprio lavoro. Come istituzioni siamo chiamati a fare uno sforzo ulteriore per aiutare la diffusione della cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro». Lo afferma, in una nota, il sindaco di Roma Ignazio Marino.



“Esprimo il mio più sincero cordoglio ai familiari dell’operaio romano che oggi ha perso la vita in un incidente sul lavoro. Una notizia drammatica arrivata proprio nel giorno in cui l’Inail ha annunciato un calo degli incidenti nella nostra Regione”. Lo afferma, in una nota, l’Assessore al Lavoro di Roma Capitale Daniele Ozzimo. “Nel 2012 sono stati denunciati 61 incidenti mortali – prosegue - e anche se in diminuzione rispetto all’anno precedente, resta un numero troppo alto che, come dimostra la tragedia di questo pomeriggio, non permette di abbassare la guardia. Non è concepibile né tollerabile – conclude - morire mentre si sta svolgendo il proprio lavoro”.



Ultimo aggiornamento: 22:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi