ROMA

Roma, oggi si celebra il gemellaggio tra polizia e gendarmeria vaticana

Sabato 29 Settembre 2018
La banda della Gendarmeria Vaticana
Si rinnova anche quest'anno il gemellaggio tra la Polizia di Stato e il Corpo della Gendarmeria Vaticana che insieme onorano il loro Santo Patrono, San Michele Arcangelo. Oggi nella Chiesa di Santa Maria della Famiglia, presso il Governatorato della Città del Vaticano, alle ore 10, Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Angelo Becciu, celebrerà la Santa Messa, insieme ai cappellani delle due Istituzioni, alla presenza del Ministro dell'Interno, Matteo Salvini, del Capo della Gendarmeria Vaticana, Comandante Domenico Giani e del Capo
della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco Gabrielli. Difensore del popolo di Dio, vincitore nella lotta del bene contro il male, San Michele Arcangelo fu proclamato patrono e protettore della Polizia da Papa Pio XII, il 29 settembre 1949.

Durante la cerimonia religiosa un quintetto di fiati della Banda Musicale della Polizia di Stato, diretto dal maestro
Roberto Granata e accompagnato dal tenore Francesco Grollo, eseguirà famosi brani liturgici. Durante la funzione religiosa, si alterneranno nelle Letture rappresentanze della Polizia di Stato e della Gendarmeria Vaticana. A chiusura un poliziotto reciterà la preghiera di San Michele. Le celebrazioni sul territorio nazionale connesse alla ricorrenza del Santo Patrono anche quest'anno saranno accompagnate dal «Family Day», giunto alla quattordicesima edizione: tutti gli uffici e le strutture della Polizia di Stato saranno aperti alle famiglie dei poliziotti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma