Fontanella storica scompare dopo il restauro del palazzo in centro a Roma, i residenti: «E' stata rubata»

Sabato 21 Luglio 2018
21
Una fontanella a muro è «scomparsa» dalla facciata di un palazzo a via della Tribuna di San Carlo, nel rione Campo Marzio, in centro storico. A denunciare la vicenda è Giovanni Piccirillo, un cittadino che lavora nella zona. «Da circa due settimane - spiega - al termine di alcuni lavori di restauro svolti sull'edificio, la fontana è stata rimossa dalla parete. La ditta che ha fatto i lavori non sa nulla, così come i residenti della zona. Qualcuno dice anche che potrebbe trattarsi un furto su commissione».





La fontana è una piccola opera anonima in marmo risalente, oggi priva di alimentazione idrica. «Ho segnalato la scomparsa della fontanella alle istituzioni competenti - racconta Piccirillo - ed è stato fatto un sopralluogo sul posto accertando che la fontana era scomparsa. Nessuno però sa chi sia stato a rimuoverla. La voce che corre fra i residenti è che si sia trattato di un furto commissionato. Un fatto grave - prosegue Piccirillo - che va ad interessare un monumento piccolo ma dal grande valore».




Attualmente, la facciata del palazzo appare rimodernata e priva della piccola fontanella che risale alla 
prima metà del XVIII secolo. In origine era addossata alla facciata del Palazzo Vitelli in via del Corso, fu rimossa nel 1872 e trasferita nella sede attuale. E' formata da una vaschetta trilobata, sostenuta da una "scogliera" e riceve l'acqua da una testa dai lineamenti somatici pronunciati e inserita in un prospetto a volute laterali, con il fronte superiore a conchiglia. Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 13:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il pupo gioca a pallone il Natale costa 200 euro

di Mimmo Ferretti