Roma, lavatrici e frigo: vendita su strada, è la nuova frontiera degli abusivi

Lunedì 6 Marzo 2017
28
Dopo i fiorai, i venditori di vasi e gli ortofrutta abusivi, sulle strade romane, a prezzi sottocosto, arrivano anche gli elettrodomestici. Lavatrici, frigo, all'occorrenza altri pezzi "su ordinazione". «Tutta merce garantita», assicura il venditore. Ma ovviamente qualche dubbio resta. Soprattutto per la modalità con cui vengono venduti. I pezzi sono stoccati su un furgone parcheggiato a bordo strada, in vIa Giuseppe Fontana, nel tratto tra via del Faro e via di Villa Guglielmi, vicino all'aeroporto di Fiumicino, nel cuore del quartiere.

In parecchi si fermano accanto al camioncino. Il portellone aperto promette un prezzo di favore, un'occasione da non perdere: 140 euro per una lavatrice con carica frontale da 5 chili. C'è pure la consegna a domicilio per chi desidera. E la garanzia? «Non c'è problema, dottò, noi stiamo sempre qui». E c'è da crederci, visto che di controlli nemmeno l'ombra. Quanto alla provenienza dei pezzi nulla da eccepire, «tutta merce regolare», assicura l'autista del furgone. E poi sul prezzo, tirando un pochino, c'è pure lo sconto. E lo scontrino? L'autista sorride. Per la garanzia tutto a posto? «Dottò che non se fida... questa è tutta roba buona». Ultimo aggiornamento: 7 Marzo, 17:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma