Strage degli studenti: tra le vittime anche la romana Elisa Scarascia Mugnozza, nipote del prorettore della Sapienza

Elisa Scarascia Mugnozza
di Camilla Mozzetti e Federica Lupino
3 Minuti di Lettura
Lunedì 21 Marzo 2016, 13:17 - Ultimo aggiornamento: 18:36

C'è anche una studentessa romana molto legata al Viterbese tra le vittime dell'incidente avvenuto ieri in Spagna. Si chiama Elisa Scarascia Mugnozza, è la figlia di Giuseppe, docente di Ecologia forestale all'Università degli Studi della Tuscia nonché nipote del primo rettore e fondatore dell'ateneo, Gian Tommaso. Elisa è anche nipote di Gabriele Scarascia Mugnozza, docente di Scienze della terra, direttore del Dipartimento di Geologia e prorettore della Sapienza di Roma con delega per i rapporti culturali per il territorio. La ragazza, 22 anni, è una studentessa della facoltà di Medicina e psicologia al Sant'Andrea di Roma e da tempo viveva a Barcellona per motivi di studio.


A Barcellona Elisa studiava alla facoltà di Medicina. Il professore, informato dalla Farnesina che la figlia è deceduta nello schianto, è subito volato in Spagna con la moglie per il riconoscimento, che però sarebbe già avvenuto tramite il dna. Giuseppe Scarascia Mugnozza è un accademico molto apprezzato. Attualmente è direttore dell’Istituto di biologia agroambientale e forestale del Consiglio nazionale delle ricerche, a Porano (Tr) ed è anche responsabile del Centro di eccellenza “Foreste e Clima” del Miur presso l’Università della Tuscia. Decine le pubblicazioni al suo attivo e i progetti internazionali a cui partecipa.

«Domani le lezioni al quinto anno della facoltà di Medicina saranno sospese. Alle 9.30, al Sant'Andrea, l'ospedale dove Elisa lavorava, ci sarà una messa. Oggi intanto abbiamo osservato un minuto di silenzio in tutta l'Università. Siamo addolorati per la morte di Elisa avvenuta durante l'esperienza dell'Erasmus nella quale crediamo fortemente», ha detto il rettore dell'università La Sapienza, Eugenio Gaudio che ha espresso cordoglio e vicinanza alla famiglia Mugnozza. 
«Questa mattina purtroppo abbiamo appreso la triste notizia della morte di Elisa. È una notizia terribile che ci colpisce profondamente perché si tratta della scomparsa di giovani vite e in questo caso di una ragazza che studiava nel nostro ateneo. Elisa è anche la nipote di un nostro prorettore e mio stretto collaboratore. È stato proprio Gabriele Mugnozza questa mattina a darmi la notizia tramite un sms. Voglio fare il mio più sincero e affranto cordoglio alla famiglia, agli amici e a chi conosceva Elisa. Sono cose che non trovano una spiegazione. È una tragedia per tutti, giovani vite che si spezzano e che erano andate in Spagna proprio per crescere con la curiosità di scoprire il mondo, impegnandosi anche all'estero. Una famiglia, quella degli Scarascia Mugnozza, da anni impegnata proprio nell'università. Il nonno di Elisa, Gian Tommaso, è stato storico rettore dell uni Tuscia, tra i fondatori della Crui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA