Omicidio nella metro a Roma, l'avvocato di Doina: «Ha scontato la sua pena»

Martedì 12 Aprile 2016
8

«In questo caso il sistema carcerario ha funzionato bene ed ha riportato la pena a livelli accettabili e proporzionati all'omicidio preterintenzionale e anche calibrandolo sulla figura di Doina Matei e sul suo vissuto». Lo ha detto l'avvocato Nino Marazzita, difensore della ragazza responsabile di avere provocato con un ombrello la morte di Vanessa Russo il 26 aprile del 2007. Condannata a 16 anni, Doina è tornata in semilibertà.
«Quando il fatto avvenne - conclude il penalista - la mia assistita aveva appena compiuto 18 anni ed aveva un vissuto difficile alle spalle con due figli. La donna ha scontato la sua pena ed ora ha il diritto di reinserirsi nella società».

Ultimo aggiornamento: 12:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma