​Roma, nel Parco del Pineto rifiuti e pelli di serpenti dentro all'area giochi

I rifiuti nella zona della Pineta Sacchetti
di Jacopo G. Belviso
2 Minuti di Lettura
Giovedì 31 Maggio 2018, 13:03 - Ultimo aggiornamento: 23 Giugno, 20:41

Buste di spazzatura ammassate intorno ai secchioni, rifiuti intorno all'area giochi e persino le pelli di serpenti di fronte ad una panchina nell'area giochi (nella foto sotto). Continuano le segnalazioni dei residenti di Pineta Sacchetti e via Mattia Battistini relative all’incessante degrado del Parco del Pineto e, nello specifico, alla mancata raccolta dei rifiuti. Nei gruppi Facebook dedicati (come quello del comitato "Pineta Sacchetti") vengono condivise, ogni giorno, foto e video che mostrano l'area verde in condizioni di totale incuria: in un caso è persino documentato il passaggio di più serpenti e della relativa muta delle loro pelli. Di notte, inoltre, le panchine vengono utilizzate dai clochard. 

 

 

«Non abbiamo nemmeno più il coraggio di portare i cani in quell’area poiché tra insetti e vipere ormai è rischioso. Non solo l'erba è alta un metro ed è incolta e, quindi, il parco è impraticabile se non per il piccolo tratto di sentiero.Tutta quella vegetazione è terra fertile per le zecche», scrive Gaia su Facebook. «La paura più grande è per le mamme che portano i bambini al parco: può anche essere normale che, in uno spazio con la vegetazione, ci siano avvistamenti di serpenti o di altri animali, ma addirittura accanto ai giochi per i bambini, mi sembra esagerato. Questo prova il fatto che se non ce ne occupiamo noi cittadini di ripulire gli spazi, non lo fa nessuno», scrive Luca G., condividendo un video.  Sul parco, sovrasta, a pochi metri di distanza, lo scheletro dell'auditorium Albergotti, distrutto dalle fiamme lo scorso anno, anche questo simbol dell'abbandono. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA