Roma, dietrofront del Campidoglio: il Cinema America torna a piazza San Cosimato

Martedì 19 Giugno 2018
6
Il 2 luglio l'arena del Cinema America torna in piazza San Cosimato. Con una novità, anche se non del tutto inedita: per due sere alla settimana gli spettatori ascolteranno i dialoghi del film con le cuffie in una piazza che diventerà così silenziosa e suggestiva. Nelle puntate precedenti: Roma Capitale aveva negato l'area di Trastevere all'associazione che dal 2014 vi allestiva il maxi schermo estivo. La giunta Raggi aveva deciso di indire un bando pubblico, contestato dai ragazzi del cinema America che non hanno partecipato.




EPILOGO
Nessuno si è presentato. Così, si è arrivati al compromesso, di fatto una vittoria per quelli del Cinema America: il Comune ha accolto la nuova richiesta di occupazione di suolo pubblico presentata dall'Associazione. In sintesi: la location alternativa trovata a Trastevere dai ragazzi del Cinema America al Liceo Kennedy sarà utilizzata fino al 29 giugno, ma dal 2 luglio tornerà a illuminarsi piazza San Cosimato per 31 serate. Si comincia con Hook-Capitan Uncino, mentre il 10 luglio sarà proiettato Febbre da cavallo con la partecipazione di Gigi Proietti.
I ragazzi del Piccolo Cinema America - sostenuti nella loro battaglia da numerosi registi, sceneggiatori e attori - hanno organizzato proiezioni anche in periferia, alla Cervelletta e al Porto di Ostia.

REAZIONI
Valerio Carocci, presidente dell'Associazione: «Siamo molto soddisfatti del tavolo che si è aperto in Campidoglio: il vicesindaco Luca Bergamo ha accettato l'offerta che facemmo a febbraio, ovvero di pagare noi l'occupazione di suolo pubblico (evitando qualunque contributo, anche solo indiretto) e di intervenire con sette serate di proiezioni consecutive, di cui però due in cuffia che, grazie alla collaborazione con Radio Rock, non recheranno alcun disturbo per la quiete degli undici residenti che avevano animato qualche protesta».

Come mai la giunta Raggi ha fatto marcia indietro? Il vicesindaco Luca Bergamo: «La nuova domanda presentata dall'associazione Piccolo Cinema America per il periodo di luglio può essere accolta. Ci sono anche soluzioni per mitigare l'impatto sonoro sulla piazza. Prevedono: una sola proiezione per sera e la riduzione degli incontri così da garantire la conclusione delle proiezioni entro la mezzanotte; la proiezione in cuffia con l'abbattimento totale delle emissioni sonore due sere a settimana. Ho sempre detto che l'arena del Piccolo Cinema America è un progetto di qualità anche se questo non era sufficiente per concedere l'uso della piazza nel quadro di regole a cui siamo soggetti. Per questo è entrato in ballo il Bando dell'Estate Romana». Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 17:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma