Castel Gandolfo, assalta il bancomat con un martello e scappa con 100 mila euro

Castel Gandolfo, assalta il bancomat con un martello e scappa con 100 mila euro
di Chiara Rai
3 Minuti di Lettura
Sabato 6 Ottobre 2018, 09:55 - Ultimo aggiornamento: 11:05

Un rapinatore solitario mette a segno un colpo da 100 mila euro alla Banca Popolare del Lazio a Castel Gandolfo. La rapina è avvenuta ieri pomeriggio intorno alle 14 nella filiale che si trova in pieno centro abitato, al chilometro 4 della via Nettunense, nel territorio di Pavona Laghetto.
 

 

Il quartiere è molto popoloso e sono tanti i residenti che hanno assistito alla scena in diretta: un uomo è arrivato di fronte l’istituto bancario con una moto di grossa cilindrata, vestito completamente di nero con guanti scuri e casco integrale. Munito di mazzetta e piede di porco si è avvicinato ad una finestra con vetro blindato al piano terra, nascosta da una siepe. Con pochi movimenti e senza troppa fatica ha buttato giù il vetro ed è entrato nella banca, dove ha raggiunto uno dei cassieri che proprio in quel momento stava rifornendo il bancomat. «Dammi tutti i soldi, sbrigati!», ha minacciato il rapinatore dall’accento romano, sui 45 anni. Due impiegati intanto, senza farsi notare, si erano chiusi in una stanza e avevano chiamato la polizia.

L’uomo ha agito in pochi secondi: riempita la borsa con i soldi è scappato dalla finestra, è montato in sella alla moto ed è fuggito via verso Roma, ad alta velocità. Nel frattempo sono arrivate sul posto alcune volanti del commissariato di Polizia di Albano. Gli agenti hanno predisposto posti di blocco e avviato da subito le indagini per rintracciare il bandito. Sul posto è arrivata anche la polizia scientifica per i rilievi e le guardie giurate che sorvegliano l’istituto. Gli investigatori hanno iniziato a visionare le immagini di videosorveglianza. Si presume che il rapinatore abbia forzato la finestra già nella notte spianandosi la strada per il colpo. Da una prima stima il malvivente è riuscito a portare via 100 mila euro in contanti. L’istituto è rimasto chiuso per l’intero pomeriggio ma già oggi dovrebbe riaprire al pubblico. Ora è caccia all’uomo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA