Campidoglio, Marino consegna la Lupa capitolina a ex presidente Brasile Lula

Domenica 7 Giugno 2015
5

«Non è più tollerabile un mondo in cui i ricchi sono sempre più ricchi e i poveri sono sempre più poveri». Lo ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino intervenendo durante l'incontro in Campidoglio con l'ex presidente del Brasile Inacio Lula da Silva, insignito della Lupa Capitolina.

«Non possiamo più girarci dall'altra parte - ha aggiunto Marino - come per tanti anni ha fatto la società occidentale, ricca e opulenta, nei confronti dei poveri di tutto il mondo. Bisogna impegnarsi per servire i poveri e non servirsi dei poveri anche nella vita di tutti i giorni. Nel nostro comportamento, nella nostra attenzione verso gli ultimi».

«Oggi a Roma c'è una classe dirigente che può essere davvero una guida per il Paese», ha detto ancora Marino. «Le parole di Lula - ha aggiunto - sono importanti: c'è una politica sana a cui anche i giovani si devono ispirare. Non bisogna guardare alla politica con disgusto ma allontanare chi ne ha fatto un cattivo uso e cioè chi si è servito dei poveri invece che servire i poveri».

Lula tornerà a Roma a settembre per visitare il Foro di Cesare e assistere allo spettacolo di rievocazione storica di Piero Angela, che mostra i luoghi così come si presentavano nell'antichità. L'ex presidente brasiliano lo avrebbe promesso al sindaco Marino durante l'incontro di stamani in Campidoglio.

Ultimo aggiornamento: 18:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani