Il Campidoglio cambia lo statuto di Roma Capitale: ok al referendum, niente quorum e voto elettronico

Martedì 30 Gennaio 2018
9
Via libera dell'assemblea capitolina con 27 voti sì e 6 contrari alla modifica dello statuto di Roma Capitale targato M5S che introduce nuovi elementi di democrazia diretta: il referendum propositivo accanto a quello consultivo e abrogativo; l'abolizione del quorum; la sperimentazione del voto elettronico in cabina; il bilancio partecipativo; le petizioni on line che possono essere illustrate dai cittadini in Aula «sul modello del Parlamento inglese». Viene modificata poi la rappresentanza di genere in giunta dal 50% alla previsione di legge (60%-40%). © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Una mattina in ospedale a leggere libri ai bimbi malati

di Pietro Piovani