Balduina, giochi rotti, rifiuti e sporcizia
Ecco il parco dove fiorisce il degrado

Mercoledì 12 Marzo 2014 di Veronica Cursi

Portare una mattina il bambino a fare una passeggiata al parco di via Proba Petronia, alla Balduina, significa in realtà mettersi l’anima in pace e prepararsi ad affrontare un vero e proprio safari.

Non tra le meraviglie della natura. Ma tra erbacce incolte, rifiuti sparsi ovunque, strade sconnesse e polverose. Perchè qui in quella che dovrebbe essere una delle oasi verdi di Monte Mario, con un grande spazio giochi, un’area cani e un’ immensa pineta, l’unica cosa che fiorisce davvero è il degrado.

Cestini dell’immondizia stracolmi, bottiglie di plastica e vetro accanto a scivoli rotti e altalene, erba bruciata, vegetazione incolta. Una discarica a cielo aperto che ferisce tanto i cittadini quanto il verde che lo circonda. E dire che il parco che costò all'amministrazione pubblica 200 mila euro e all'epoca della sua inaugurazione, nel 2006 sotto la giunta Veltroni, venne definito il "gioiellino" della Balduina, era stato accolto dai residenti come un punto di ritrovo per anziani e bimbi: per quei suoi ampi spazi dedicati ai più piccoli, ma anche ai più sportivi.

«Oggi vederlo ridotto così, soffocato da incuria e maleducazione fa veramente male al cuore - si sfoga Chiara Chersoni, una giovane mamma a passeggio con il suo bimbo - Un piccolo giardino che affaccia sul parco del Pineto dove ormai regna la sporcizia, il percorso per non vedenti è stato distrutto e la vegetazione è abbandonata a se stessa. Per non parlare dell’area giochi: scivoli e casette imbrattate da graffiti, altalene rotte e pericolose».

«Un parco che la sera diventa rifugio per sbandati e senza tetto - aggiunge Mara Alti, residente nel quartiere - la sera qui infatti non c' è più controllo della chiusura notturna e il parco diventa un’area non controllata con tutto il pericolo che ne può derivare per gli abitanti della strada. Questa per noi era un'area importante, oggi è quasi inutilizzabile. Chiediamo al Municipio di intervenire il prima possibile».

Ultimo aggiornamento: 14:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti