Piazza Vittorio, sale sul tram con un coltello: romano 55enne semina il panico tra i passeggeri

È accaduto venerdì pomeriggio intorno alle 16, i passeggeri hanno cominciato a urlare e l'autista si è accorto di quel che stava avvenendo

Piazza Vittorio, sale sul tram con un coltello: romano 55enne semina il panico tra i passeggeri
di Raffaella Troili
3 Minuti di Lettura
Domenica 4 Settembre 2022, 09:24 - Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 15:16

Il fuggi fuggi generale non è passato inosservato ai carabinieri che transitavano in piazza Vittorio. Un esercito di passeggeri spaventati scendeva di corsa gridando dal tram che passa nella piazza. Poco prima un uomo mentre erano all'interno aveva tirato fuori dalla borsa un coltello da cucina dalla lama di 23 centimetri brandendolo paurosamente davanti agli altri a bordo del mezzo pubblico.

È accaduto venerdì pomeriggio intorno alle 16, i passeggeri hanno cominciato a urlare e l'autista si è accorto di quel che stava avvenendo. A quel punto in prossimità della fermata ha arrestato la corsa e tutti hanno iniziato a scendere di corsa. Anche l'uomo dopo aver seminato il panico sul tram era sceso frettolosamente. I viaggiatori impauriti hanno raccontato quanto accaduto ai militari della Compagnia di Piazza Dante e indicato l'uomo che stava scappando verso i giardini di piazza Vittorio.

Montorio Romano, minaccia la ex con il coltello: «Ti ammazzo». Bloccato uno stalker

Dopo poco è stato bloccato, aveva nella borsa il coltello, si tratta di un romano di 55 anni, denunciato per porto di armi e oggetti atti ad offendere. Abita in zona Casilina non ha precedenti ma piuttosto viste le sue condizioni mentali, gode di un tutore. I carabinieri hanno ascoltato i testimoni: l'uomo non avrebbe minacciato qualcuno in particolare, ma brandito il coltello estratto dalla borsa all'interno del tram impaurendo i presenti.

I PRECEDENTI

A luglio un russo armato di coltello aveva seminato il panico su un auto in transito su via Gianicolense, all'altezza della Stazione Trastevere. Anche lui aveva estratto un coltello a serramanico, mostrandolo ai vari passeggeri. In pochi minuti era scoppiato panico all'interno del bus, con diversi passeggeri che, giunti alla fermata sono scesi, iniziando a fuggire, una donna svenne dallo spavento. L'autista ha avuto la prontezza di scorgere una pattuglia della polizia che ha bloccato l'uomo che per divincolarsi ha colpito gli agenti con calci e spallate. Ad aprile cinque giovani stranieri in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all'alcol hanno dato in escandescenze all'interno di un mezzo Atac in via Nazionale altezza via Torino. L'autista ha chiesto aiuto al numero di emergenza 112: «C'è un gruppo di stranieri che litiga a bordo». Sul posto, sono intervenute pattuglie dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro che hanno fermato i 5.

Lo scorso 17 agosto dopo le 21 a Colleferro un ragazzo di 18 anni è salito su un bus Cotral aggredito il conducente e danneggiato il mezzo. Nel corso di un controllo era risultato sprovvisto di biglietto e senza mascherina dunque invitato a scendere. Ma una volta a terra, ha reagito prendendo un sasso e lanciandolo contro il parabrezza del bus. A quel punto l'autista è sceso per calmarlo ma è stato aggredito. Analogo episodio è avvenuto a Velletri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA