Senzatetto picchiato a piazza Trilussa, paura a Trastevere. Un testimone: «Calci e sputi»

Giovanissimi protagonisti di una rissa, video choc

Roma, calci a un senza tetto e botte tra ragazzini: la movida a Trastevere
4 Minuti di Lettura
Lunedì 31 Ottobre 2022, 08:37 - Ultimo aggiornamento: 18:42

Prima gli hanno sputato addosso, poi lo hanno preso a calci». È nel racconto di un testimone, nelle parole di chi sabato notte era a piazza Trilussa, nel cuore di Trastevere, pieno centro di Roma, la follia di una serata di ordinaria violenza. Un pestaggio ai danni di clochard di 47 anni, inerme e visibilmente ubriaco. Un raid messo in atto da un gruppo di giovani, forse tutti minorenni, senza alcun motivo. Il branco che si accanisce e la telecamera di un cellulare che riprende tutta la scena: un video shock rimbalzato sulle chat e sui social. Calci e pugni dati in pieno volto: una azione violenta durata vari secondi senza che i tantissimi che affollavano la piazza, una delle mete preferite della movida capitolina, muovesse un dito. ​

Roma, giovane trovato ferito sotto ponte duca d'Aosta: «Sono caduto da solo». Ma si indaga su una lite

Roma, rissa tra turisti e clochard a Trastevere: senzatetto colpisce americano alla testa con una bottiglia

Roma, sos sicurezza: da Trastevere a Testaccio piazze ostaggio delle risse

L'uomo, un senza fissa dimora conosciuto nel quartiere, è stato poi soccorso dal personale del 118 e portato in codice giallo al Fatebenefratelli, non è in pericolo di vita. Riavvolgendo il nastro della serata e dal racconto di chi era lì emergono i dettagli di una vicenda su cui sono al lavoro gli agenti del commissariato Trastevere, che stanno cercando di identificare gli autori. «Era da poco passata la mezzanotte - racconta il testimone che si trovava lì per trascorrere una serata spensierata con gli amici -. Si era creato un cerchio di persone attorno a questo signore che scherzava e rideva, tanto che ad un certo punto, probabilmente ubriaco, si è messo a fare le flessioni. Qualcuno gli ha anche offerto da bere. Poi il cerchio si è stretto e alcuni ragazzi hanno cominciato a sputargli addosso. Lui, indispettito, è rimasto seduto senza reagire, mentre quattro-cinque di loro hanno cominciato a prenderlo a calci in faccia».

A fermare la violenza, secondo quanto ricostruito, sarebbe stato un altro ragazzo, che nel video indossa una felpa bianca. Un gesto che ha scatenato però una rissa che ha coinvolto decine di ragazzi e che è andata avanti per alcuni minuti, provocando scene di panico nella piazza a poca distanza da Ponte Sisto. «Era un loro conoscente, era con loro - spiega il testimone -. Di sicuro erano tutti minorenni, tra i 16 e i 18 anni. Quando ha visto i calci si è scagliato contro gli amici e si è scatenata una maxirissa nella piazza che a quell'ora era pienissima. Io con i miei amici abbiamo poi deciso di andar via, perché quella sera a Trastevere tirava una brutta aria».

Gli investigatori, che trasmetteranno una prima informativa in Procura per l'avvio del fascicolo, stanno analizzando le immagini delle telecamere presenti in zona per cercare di individuare gli autori. L'attenzione si sta focalizzando in particolare sui due giovani, entrambi vestiti con giacca nera e felpa con cappuccio, che hanno sferrato il calcio al volto dell'uomo. L'episodio ha acceso polemiche anche sul fronte politico. «L'aggressione è di una violenza gratuita e inaudita, rivolta verso chi è più debole», ha affermato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato, mentre la deputata della Lega, Simonetta Matone, auspica «pene severissime per gli autori» e aggiunge: Roma è allo sbando: sporca, abbandonata a sé stessa, insicura«. Sulla stessa linea il consigliere capitolino di Fratelli d'Italia, Federico Rocca, per il quale le immagini del video di Trastevere »lasciano senza parole. Oramai Roma è una città abbandonata. Non passa giorno che non si registrino nella nostra città aggressioni, furti, scippi, risse, stupri e violenze di ogni genere«.

© RIPRODUZIONE RISERVATA