Vaticano, ritorna la magia dei 100 Presepi: orari e aperture

Quest’anno la mostra ospiterà circa 120 opere provenienti da tutto il mondo

l esposizione dei «100 Presepi in Vaticano» allestita sotto il Colonnato di San Pietro
di Raffaele Marra
3 Minuti di Lettura
Giovedì 8 Dicembre 2022, 09:26 - Ultimo aggiornamento: 09:28

A Natale la magia del Presepe è unica, come è unico lo spettacolo che ritorna tutti gli anni con l’esposizione dei «100 Presepi in Vaticano» allestita sotto il Colonnato di San Pietro e aperta ai visitatori da domani 9 dicembre all’8 gennaio dalle ore 10 alle ore 19. Anche quest’anno ritorna la magia dell’esposizione internazionale d’arte presepiale diventata unica al mondo.

Aria di Natale a Labro: accensione dell'albero e concerto del “Quartetto Fisarmony”

100 presepi in Vaticano, orari e aperture

La mostra, arrivata alla quinta edizione, sarà inaugurata oggi 8 dicembre giorno dell’Immacolata Concezione alle ore 16.00 da S.E.R. Mons. Rino Fisichella, sotto il colonnato sinistro di Piazza San Pietro, all’appuntamento sarà presente anche una rappresentanza dell'Ambasciata dell'Ucraina presso la Santa Sede, con alcuni membri che animeranno l'evento con brani della tradizione ucraina. Parteciperà all'inaugurazione anche la banda musicale del Corpo della Gendarmeria dello Stato Città del Vaticano, che accompagnerà  l'evento con alcuni brani ufficiali.

 

Le opere presenti

Quest’anno la mostra ospiterà circa 120 opere provenienti da tutto il mondo. Manufatti di artisti ispirati dalla tradizione e dai contesti di crisi dei nostri giorni con La Santa Famiglia di Nazareth sempre al centro. Inoltre saranno presenti presepi provenienti da Taiwan, Malta, Croazia, Slovenia, Slovacchia, Ungheria, Ucraina, Venezuela, Guatemala. Nella gallery del sito sarà possibile visitare le opere dei tanti artigiani che, negli anni, hanno esposto alla mostra la propria rappresentazione della scena della Natività e il testo della lettera apostolica Admirabile signum di Papa Francesco sul significato e il valore del presepe. Dulcis in fundo, i visitatori potranno visitare l’abete alto 26 metri, proviene da un vivaio del comune di Palena, in Abruzzo e il presepe di piazza San Pietro con figure a grandezza naturale quest’anno proveniente dal paese di Sutrio, nella Carnia sulle Dolomiti friulane (le figure del presepe sono state intagliate a mano in legno di cembro), come si potrà ammirare un presepe proveniente dal Guatemala nell’aula delle udienze del Papa (la sala Nervi) esposto dal 3 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA