Roma, tedesca stuprata a Villa Borghese: sospetto fotografato nel parco

Roma, tedesca stuprata a Villa Borghese: sospetto fotografato nel parco
2 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Settembre 2017, 19:47 - Ultimo aggiornamento: 22:37

Ci sarebbe un sospettato per la violenza subita da una cittadina tedesca alcune notti fa a Villa Borghese, nel cuore di Roma. Durante un'attività di controllo nel parco sarebbe stata scattata una foto a un uomo con tratti e abbigliamento che coincidono con la descrizione fornita dalla vittima, una senza fissa dimora di 57 anni. Si starebbe stringendo il cerchio attorno a quel giovane dell'Est, forse polacco, tra i 20 e i 25 anni, che ha descritto la vittima dopo l'aggressione. E intanto la donna è stata presa in carico oggi nel circuito d'accoglienza di Roma Capitale. ®Sin dal suo arrivo in ospedale, aveva ricevuto supporto dagli operatori sociali capitolini.

Inizierà quindi un percorso che le consentirà di ricevere assistenza sanitaria e psicologica e supporto legale hanno spiegato dal Comune di Roma. Ed era circa l'una di notte, tra domenica e lunedì, quando si è consumata la violenza nel parco nel centro storico della Capitale. A dare l'allarme un tassista che mentre transitava su viale Washington l'ha vista chiedere aiuto nuda in strada. Era stata violentata e legata da un uomo che poi l'aveva abbandonata dandosi alla fuga.

«Mi ha afferrato per i capelli, picchiato e violentato. A un certo punto sono riuscita a scappare, ma lui mi ha raggiunto, mi ha legato i polsi per non farmi muovere e sono continuati gli abusi» avrebbe raccontato, sotto shock. «Ero spaventata, gli ho detto di andar via ma lui si è seduto vicino a me. Poi mi ha picchiata e violentata» ha aggiunto la donna. La violenza è avvenuta in un punto della villa in cui la 57enne dormiva abitualmente. E immediatamente sono scattate le indagini della polizia che si occupa del caso. Al vaglio le telecamere della villa e ascoltate diverse persone. Le indagini si sarebbero concentrate negli ambienti di senza fissa dimora che bazzicano nelle zone del centro e di notte dormono all'interno del parco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA