Roma, riaprono sette bagni pubblici in centro città e zone monumentali

«Colosseo, Pincio, Castel Sant'Angelo, piazza Risorgimento, via di Ripetta, piazza Garibaldi e Basilica di San Paolo. In questi luoghi strategici e centrali per la città di Roma sono stati riaperti i bagni pubblici a seguito di un'opera di manutenzione del Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (Simu), realizzata con 47 mila euro del Dipartimento Tutela Ambientale. Le strutture saranno presidiate dalla ditta aggiudicatrice del bando per la gestione, per un valore complessivo di circa 256 mila euro, sempre messi a disposizione dal Dipartimento Tutela Ambientale. ll pagamento per usufruire dei bagni pubblici è di un euro». Lo scrive in una nota il Campidoglio.
 

«Un risultato importante che farà sicuramente piacere a tanti romani e turisti in visita nella nostra città -prosegue- Roma merita servizi igienici all'altezza della Capitale d'Italia, per questo abbiamo pensato anche a qualcosa di originale. Nel bagno pubblico del Colosseo abbiamo posizionato un'installazione dello scrittore, performer e poeta visivo, Paolo Albani, che ha consentito di esporre gratuitamente un suo originalissimo quadro d'arte contemporanea. La nostra idea è quella di costruire una galleria d'arte diffusa (Gad) in luoghi inaspettati e da riqualificare. Stiamo lavorando anche per la riapertura dei bagni nelle ville storiche e di quelli cosiddetti 'autopulentì», afferma Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale.

«Dopo oltre un anno di chiusura si riaprono 7 bagni pubblici che grazie all'opera di manutenzione da parte del Simu saranno disponibili per turisti e cittadini. Ci stiamo impegnando su ogni fronte per restituire ai cittadini i giusti servizi e il decoro necessario», conclude l'assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta.
Giovedì 22 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 17:23

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2018-02-24 21:21:28
Se siete stati a Parigi sicuramente sarete stati nel quartiere di SAINT-GERMAIN.DES-PRES,e come tutti gli esseri umani avrete avuto bisogno del BAGNO. Allora ecco una scena fantastica ,il bagno pubblico è du quelli che si scende sotto il piano stradale, ED ECCO UNA SCENA FANTASTICA IL BAGNO E' TUTTO IN LEGNO IN STILE BELLE EPOQUE, CON L'ILUMINAZIONE A GAS,ecco cosa è un bagno pubblico in Francia, e noi nulla nrlla basilica di san GIOVANNI IN LATERANO hanno messo un bagno all'interno della chiesa, e noi dovremmo gridare evviva evviva, siamo degli spocaccioni anzi degli ZOZZONI, si mettono quattro bagni quattro con l'enfasi di aver modernizzato la citta ma perfavore tutte amministrazioni comunali dal 1960 ad oggi si dovrebbero vergognare e chiedere scusa alla cittadinanza hanno LASCIATO LA CITTA NEL nel passsato remoto passato prosssimo e tempo attuale, SE VOGLIAMOA CITTA DI ROMA E STATA LASCIATA SENZA BAGNI PUBBLICI PERCIO E STATA LASCIATA NELLA M............................................Francesco
2018-02-23 10:24:38
Una cosa assurda che questi bagni di proprietà comunale e situati tutti nel centro storico , siano chiusi al pubblico da quasi due anni , con tutto il personale che ha il Comune non si potevano aprire senza affidarli a privati al costo totale di oltre 300.000 Euro ?
2018-02-22 22:39:24
Adesso anche riparare e riaprire i bagni pubblici é motivo di polemica? Se sono chiusi é uno schifo, se li aprono diventeranno posti pericolosi. C'é qualcosa che va bene? Poi vediamo le competenze, il comune ha il dovere di dare servizi (e dovrebbe farlo meglio), la prefttura di salvaguardarli. Se diventeranno ricettacolo di spacciatori significherá che la polizia non riesce a far rispettare la legge.
2018-02-22 19:59:28
al Colosseo, più che l'arte contemporanea del pittore Albani, poco adatta ai cessi, metterei una scritta in latino, del tipo: noli hic diu manere, o mentulae fricator! *** (; - (; - BdV/Anchise
2018-02-22 19:55:53
Beh, opere di civiltà degne di Roma sarebbero primo altre, come togliere quel sudiciume di cassonetti e cercare di prendere chi di notte lascia materassi e vecchiome casereccio, ma in quusta capitale impera la disorganizzazione e l'indifferenza, mò abbiamo altro luogo di robo, violenza e scarico di pance. bravi!
11
  • 372
QUICKMAP