VIRGINIA RAGGI

Merkel in imbarazzo davanti alla Raggi: «Ma lei è la sindaca?»

Sabato 25 Marzo 2017
127

«Ma lei è la sindaca? Ci stringiamo la mano?». Siparietto tutto al femminile in Campidoglio, tra Angela Merkel e Virginia Raggi. Quando la cancelliera tedesca è arrivata nella piazza capitolina per la firma dei Trattati di Roma, dopo aver incontrato il premier Paolo Gentiloni, si è imbattuta nella sindaca, che attendeva all'ingresso del Campidoglio con tanto di fascia tricolore.

 

La Merkel sta quasi per tirare dritto, quando si accorge della Raggi, la guarda e le fa: «Lei è il sindaco, suppongo». A quel punto le due si sorridono e si stringono la mano, e quando la cancelliera sta per andar via viene di nuovo bloccata, stavolta dai fotografi che le chiedono di mettersi in posa con la Raggi. E così la Merkel, sempre sorridente, si rivolge nuovamente al sindaco: «Ci stringiamo la mano?». La risposta di Virginia sembra quasi sconsolata: «Se vuole...».

La scenetta fra Raggi e Merkel conferma che evidentemente qualcosa non deve aver funzionato al meglio nel cerimoniale: diversi capi di Stato infatti, dopo aver salutato Gentiloni che li accoglieva, hanno proseguito speditamente verso l'edificio del Campidoglio senza fermarsi nemmeno un attimo per un saluto alla prima cittadina.

Ultimo aggiornamento: 27 Marzo, 15:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma