Roma, bagarre in Caqmpidoglio, Alemanno: «Condanno ciò che è successo»

Lunedì 25 Novembre 2013
Gianni Alemanno
«Sono andato da Marino a chiedergli come stava, per fortuna non gli è successo nulla di grave, ero dispiaciuto», spiega Gianni Alemanno. Da ex sindaco ricorda: «Anche nella mia legislatura vi furono momenti di forte bagarre, questa volta forse si è esagerato. E’ stata una reazione emotiva, non pianificata, ma sbagliata, certamente. E’ stato un colpo del tutto involontario. Condanno quanto avvenuto, ma ripeto non è stato volontario».



Ora cosa succede? «L’intervento di Marchini, dopo la relazione della Morgante, ha rialzato il livello del dibattito. Ha spiegato alla sinistra che non poteva scandalizzarsi per l’ostruzionismo, visto che l’ha fatto per anni. Aggiungo: Marino ha un unico modo per uscire dall’angolo. Con un colpo d’ala, sblocchi interventi urgenti per la città, a partire da quelli sull’urbanistica. C’è esasperazione dopo sei mesi di nulla». Ultimo aggiornamento: 08:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma