Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Young Europe you, l'iniziativa che aiuta i ragazzi italiani ad emergere

Young Europe you, l'iniziativa che aiuta i ragazzi italiani ad emergere
di Alessandro Tittozzi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Ottobre 2016, 17:00 - Ultimo aggiornamento: 17:02

Valorizzare il talento dei giovani nella speranza che possano costruire un futuro migliore. Grande successo per l’iniziativa “Young Europe You – Il talento nella dimensione europea”, la due giorni organizzata dall'Agenzia nazionale per i giovani al Tempio di Adriano. Un convegno, giunto alla sua terza edizione, per raccontare l'Europa delle opportunità e l'Europa come terreno fertile per "coltivare nuove generazioni", fornendo ai giovani stimoli, informazioni e conoscenze utili per il loro percorso futuro. In continuità con il lavoro iniziato due anni fa l’Agenzia nazionale per i giovani ha voluto creare l’occasione e il luogo per favorire lo scambio di idee e stimolare sinergie e collaborazioni tra giovani di diverse aree d’Italia.

“Con il programma Erasmus + riusciamo a mettere in piedi dei programmi di scambio e di mobilità che permettono ai ragazzi di girare l’Europa e acquisire quell’esperienza che sarà indispensabile per affrontare il mondo del lavoro – spiega Giacomo D’Arrigo, direttore dell’Agenzia Nazionale Giovani –. In questo modo si può crescere con un approccio e una impostazione di livello continentale che allarga gli orizzonti e aiuta ad essere più competitivi”. Un approfondimento specifico ha riguardato le opportunità per i giovani dal web alla vita reale. Le nuove tecnologie hanno caratterizzato la prima giornata di incontro con l’attività di digital graffiti che ha animato Piazza di Pietra: “Ormai il web è nelle corde dei ragazzi in maniera naturale e in questa terza edizione della rassegna abbiamo puntato sui social per far partecipare anche coloro che non erano fisicamente presenti all’evento – aggiunge il direttore D’Arrigo -. Tra l’altro siamo stati tra i trend topics più seguiti su Twitter”.

In primo piano anche lo sport con la presenza degli atleti azzurri Martina Caironi, Monica Contraffatto e Daniele Lupo, grandi protagonisti a Rio 2016. L’esempio evidente di come lo spirito di sacrificio, la tenacia e la volontà uniti al talento, spesso, danno dei risultati eccezionali. Così come sorprendenti sono i numeri dell’Agenzia che negli ultimi tre anni è riuscita a spendere il 100% dei fondi europei (circa 12 milioni l’anno), immettendo nel circuito quella liquidità necessaria per aiutare i talenti italiani a confrontarsi e crescere in Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA