Rieti, il solito Passo Corese poco cinico va ko 3-0 sul campo dello Zena. Benigni: «Serve concretizzare di più»

Domenica 18 Ottobre 2020 di Andrea Giannini
Mister Roberto Benigni

RIETI - Duro ko per il Passo Corese: in casa dello Zena Montecelio termina 3-0. Seconda sconfitta consecutiva per i bianconeri che al termine della IV giornata di Promozione raccolgono solo quattro punti. Sabini poco cinici e Zena che prende il sopravvento.

Il match

Parte bene il Passo Corese che nei primi 20’ può passare in vantaggio in quattro occasioni: le più clamorose sui piedi di Ushe che viene stregato per due volte dall’estremo difensore dello Zena. Sul più bello la beffa: intorno al 20’ un errore difensivo costa caro ai bianconeri che subiscono l’1-0 dei romani con Grassi. Il gol abbassa il baricentro dei coresini che accusano il colpo.

Nella ripresa entra di nuovo bene in campo il Passo Corese: il neoentrato Bernardi colpisce il palo. Partita in equilibrio fino al 36’ quando i sabini troppo sbilanciati in avanti per riprendere la partita subiscono i restanti due gol: al 36’ Simonetta fa 2-0 e nei minuti finali Lucarini chiude la partita.

Il commento

Le parole di mister Fabrizio Benigni: «Risultato che sembra pesante ma che non rispecchia l’andamento della partita. Bene nei primi 20’ del primo tempo, purtroppo in questo momento siamo poco cinici. Dovevamo concretizzare di più per quello che abbiamo creato. Dopo il loro vantaggio lo Zena ha preso campo e coraggio, la partita è diventata molto più complicata. Dobbiamo essere più cattivi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA