Rieti, Coppa del Mediterraneo, ecco
i vincitori di ogni categoria,
domani si torna a volare

I premiati al Ciuffelli
di Giacomo Cavoli

RIETI - Si chiude con pochi colpi di scena. La Coppa Internazionale del Mediterraneo di volo a vela, le sue carte le aveva già rimescolate nella penultima giornata di volo di venerdì e sabato che, accompagnata dalla migliore meteo di giornata che si potesse immaginare, si è soltanto limitata a confermare (quasi) tutto quello che era lecito attendersi, al termine di un'edizione 2018 tempestata dal maltempo.
 

Le premiazioni di sabato sera, all'aeroporto Ciuffelli hanno chiuso le undici giornate di calendario di una Cim fra le più difficili degli ultimi anni, funestata da tre giorni di maltempo, un rocambolesco atterraggio fuoricampo dell'austriaco Josef Scheiber e da una giornata di falso allarme pioggia, giovedì scorso, poi rientrato troppo tardi affinché i poco meno dei quaranta piloti rimasti in gara potessero, a quel punto, decidere di decollare.
 

LA 15 METRI

Poco più di 100 punti, quasi un'inezia, separavano Luca Urbani dal finto esordiente Remy Hirt, che alla sua prima gara a Rieti ha duellato fin dal primo giorno in un vertiginoso sali-scendi tra posizioni giornaliere da podio e scivoloni più o meno evidenti (soprattutto nei primi voli) trovando poi la quadra e arrivando, prima a percepire la presenza del medico reatino, poi trovandoselo davanti nelle ultime tre posizioni giornaliere. A Urbani, così, il secondo gradino del podio, dietro a Hirt e davanti al finlandese Aku Jaakkola.
 

LA 18 METRI

L'ultimo giorno, Giorgio Galetto rimette le cose a posto. Lo scontro Remy-Urbani, qui, lo replicano il campione del mondo e l'inglese Jon Gatfield. Galetto rischia la classifica dopo il percorso non completato del penultimo giorno, Gatfield ci mette del suo arrivando quasi ultimo il sabato e così, alla fine, Galetto non spreca i tanti primi posti di giornate non facili, quando la meteo ha concesso tregue ambigue. Bruno Gantenbrink scende giù, sostituito da Werner Amann, terzo e anche qui, come nella Biposto, tanta Italia che non aveva sfigurato negli anni passati, stavolta conclude la Cim in sordina.
 

LA BIPOSTO

Nella Biposto, a mandare fuori i primi in classifica, padre e figlio Jean Louis e Louis Bouderlique, sono soltanto le raffiche di vento da 95 km orari che, con l'aliante fermo a terra per maltempo, lo spostano di quaranta metri, facendolo cozzare contro un carrello: al loro posto, vince l'altro duo transalpino Denis Guerin-Albert Donnay e gli equipaggi guidati dallo svizzero Gerster e dal tedesco Wenzel. Dalla quarta alla settima posizione, Yuri Prodorutti - Marco Pronzati, Yuri Prodorutti - Marco Pronzati, Roberto Istel - Patrizia Roilo e Roland Zaccour - Giovanni Salvucci; poi, più giù, Ezio Sarti - Roberto Villa e Andrea Ferrero - Davide Colombo.
 

LA COPPA CITTA' DI RIETI

Da lunedì e fino a domenica prossima, il via alla Coppa Città di Rieti, seconda e ultima tranche delle gare volovelistiche reatine, stavolta popolatissima da sessanta pronti a decollare. Molti più della Cim, come già accaduto lo scorso anno.

 
Task e risultati all'indirizzo: https://www.soaringspot.com/en_gb/cim-coppa-internazionale-del-mediterraneo-2018-rieti-2018/

 

Domenica 12 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:01

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP