Rieti, ultima giornata di gara:
si assegnano i titoli della Cim

Sabato 11 Agosto 2018 di Giacomo Cavoli

RIETI - L'ultima giornata di gara. Su undici voli disponibili, dopo sette resi validi, tre cancellati dal maltempo e uno tempestato dalle incertezze sulla meteo che alla fine hanno fatto propendere per un molto british "better safe than sorry", meglio sicuri che dispiaciuti, la Coppa Internazionale del Mediterraneo è pronta, da stamattina, all'ultimo giro di walzer dei suoi task di gara prima delle premiazioni di questa sera.  
 

CLASSIFICHE DI NUOVO APERTE

A riaprire la posta in gioco, come nel miglior copione reatino, è stata proprio la penultima giornata di ieri. Dopo l'incertezza che ha divorato quello che giovedì, alla fine, si è rivelato come un giorno perso a causa dell'improvviso passaggio dalla promessa di pioggia ad una situazione meno instabile e più cavalcabile (ma comunque, in ogni caso andata perduta) ieri, all'ora dei decolli, per un attimo alzarsi dalla pista del Ciuffelli è apparso impossibile. Le poche chance di poter salire in quota prima di tagliare il traguardo di partenza dopo lo sgancio dai traini ed energia scarsa un po' ovunque per tentare di portare a termine percorsi seppur molto simili a delle aree task, lasciavano già pensare alla quinta, infruttuosa giornata della Cim.
 

Alle 13, i primi a partire dalla linea sono atterrati di nuovo subito. Nessuna minima possibilità di restare in aria. Così, nuova proposta da parte della direzione gara di percorsi di volo accorciati per le tre classi della 15 Metri, 18 Metri e Biposto, affrontando condizioni che, tirando le conclusioni di fine giornata, sono apparse comunque difficili in molti tratti, non certo la consueta giornata da urlo tipica del 2017. Ma se a ribaltare totalmente i pronostici della Biposto, mercoledì, ci avevano pensato le raffiche di vento a 95 km orari che, abbattutesi sul Ciuffelli, avevano fatto smuovere dal terreno l'aliante di Jean Louis e Louis Bouderlique fino a farlo finire contro uno dei carrelli parcheggiati a quaranta metri di distanza - costringendo così padre e figlio, primi in classifica, al ritorno a casa - è stato in realtà il volo di ieri a rimescolare quasi totalmente le carte in tavola della Coppa Internazionale.
 

I DUELLI ITALIANI

Gli epiloghi più attesi sono quelli della 15 e della 18 Metri. Nella 15, Luca Urbani infila il suo terzo, consecutivo primo posto di giornata e adesso soltanto 70 punti - noccioline - lo separano dal primo, lo svizzero Remy Hirt, quasi sempre alla ribalta fin dal primo giorno, ma attanagliato dall'esperienza del medico reatino che punta felicemente a spezzarne i sogni di gloria.
 

Nonostante la bruttissima giornata chiusa senza concludere il percorso e consolato solo da una manciata di punti, Giorgio Galetto ha però fatto così scorta di primi posti che la vittoria di giornata del diretto inseguitore Jon Gatfield non è riuscita a scalzare fuori dal podio il campione mondiale degli azzurri. Soltanto tredici punti separano l'inglese da Galetto: praticamente un'ultima giornata, oggi, giocata ad armi pari. Non pervenuta, sprofondata tra il centro e il quasi fine classifica, la restante flotta italiana, così da lasciare spazio libero ad austriaci (Werner Amann, terzo dopo Galetto) e tedeschi.     
 

Nella Biposto, inaspettata vittoria di Roberto Istel in coppia con Patrizia Roilo, primi di giornata, ma lo strapotere francese continua a far sentire il suo peso (l'equipaggio di Denis Guerin resta primo, mentre i due transalpini Bouderlique, pur se fuori dalla gara, continuano ad alleggiare come fantasmi al terzo posto della classifica generale, tale è la massa di punti conquistati nelle giornate precedenti). Nel ranking generale, però, Istel e Roilo si perdono insieme a tutti gli altri equipaggi italiani in gara nella Biposto per una classe che, al netto di qualunque colpo di scena, è (quasi, fortuna esclusa) matematicamente impossibile che possa riservare un gradino tricolore sul podio.


Task e risultati all'indirizzo: https://www.soaringspot.com/en_gb/cim-coppa-internazionale-del-mediterraneo-2018-rieti-2018/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma