Rieti, Cantalice: pari per Under 15 regionale, ko l'U14. Ora lo stop: «Speriamo di tornare a giocare quanto prima»

Mercoledì 28 Ottobre 2020 di Matteo Di Mario
Un momento della sfida tra Cantalice e Real Monterotondo Scalo (foto Polisportiva Cantalice).

RIETI - Nello scorso fine settimana si è disputata la prima giornata dei campionati Under 15 e Under 14 regionali (gironi B), ora sospesi dal nuovo Dpcm anti-Covid che impone lo stop di tutte le attività dilettantistiche regionali almeno fino al 24 novembre. Nella categoria Under 15 termina 2-2 la sfida tra Real Monterotondo Scalo e i padroni di casa del Cantalice, che, invece, cadono con l'U14 nella tana del Futbolclub.

Under 15: Cantalice - Real Monterotondo Scalo 2-2
Nonostante la doppietta di Faraglia, Cantalice non va oltre il 2-2 contro il Real Monterotondo in una partita caratterizzata da nervosismo e ritmi bassi. «Siamo partiti bene - dichiara il mister dei reatini, Emanuele Silvi - riuscendo, dopo 15 minuti, a passare in vantaggio. Tuttavia, in seguito, la gara si è messa su un binario sbagliato: squadre piuttosto nervose e con ritmi di gioco non all'altezza. Dopo il pari degli avversari, siamo andati sul 2-1 su punizione, ma non siamo stati in grado di gestire al meglio il risultato, subendo nuovamente il pareggio. Penso - continua il tecnico - che il nervosismo visto in campo sia dovuto al fatto che i ragazzi non giocavano da marzo e avvertivano la tensione che, anche in questi giorni, continua ad essere nell'aria. L'augurio è che si possa tornare presto in campo. Nei volti dei ragazzi si percepiscono chiaramente tutte le difficoltà e le incertezze per il futuro, per cui è ancora più importante che in loro non si spenga la passione per questo sport, che rappresenta un momento di svago e divertimento».

Under 14: Futbolclub - Cantalice 3-1
La rete di Santilli non evita al Cantalice il ko sul campo del Futbolclub. «Sperando di poter tornare a giocare il prima possibile - afferma l'allenatore dei cantaliciani, Angelo Morreale - posso dire che, pur essendoci da lavorare, i ragazzi formano un ottimo gruppo, desideroso di migliorarsi e propenso al sacrificio. Abbiamo iniziato bene la gara, passando in vantaggio e proponendo un buon gioco per quasi tutto il primo tempo. Andati all'intervallo sull'1-1, nella ripresa abbiamo perso lucidità dopo il secondo gol dei romani, che hanno poi continuato a giocare meglio e a meritare la vittoria. Nonostante ciò, sono convinto che, se riusciremo a tornare in campo, i ragazzi saranno più consapevoli delle loro potenzialità e sapranno affrontare con carattere un girone molto complicato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA