Il Teramo di Di Mascio riparte
dalle idee di Tedino: il Rieti è
avvisato e occhio a Bombagi

Venerdì 21 Febbraio 2020 di Marco Ferroni
Il bomber Bombagi in azione (foto Newpress)
RIETI - Non è stata di certo una settimana semplice per il Teramo, prossimo avversario del Rieti. Sabato scorso il pesante 3-0 casalingo rimediato dal Monopoli, poi l'esonero di Tedino e squadra affidata a Di Mascio, un silenzio stampa per ritrovare serenità, con la sfida di domani allo "Scopigno" (ore 15) che se per il Rieti vale una stagione, per il Teramo mette in palio la credibilità di un progetto che in estate era stato pensato per puntare in alto.

Per Di Mascio la settimana di lavoro sul campo non è stata semplice perché il clima non era dei migliori, ma facendo leva sui più esperti dovrà tentare una reazione immediata. E per sfidare il Rieti ha pensato comunque di non stravolgere gerarchie e moduli, ripartendo dall'ultima formazione schierata da Tedino. Sarà ancora 4-3-1-2, una sorta di 4-3-3 mascherato, con Ferreira alle spalle di Bombagi e Magnaghi per un attacco che non segna da due turni. In difesa, davanti a Tomei, toccherà a Soprano e Piacentini guidare il reparto, con Cancellotti e Tentardini sulle corsie laterali. A centrocampo fiducia al trio Mungo-Viero-Ilari.  Ultimo aggiornamento: 20:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi