Rieti, atterrata a Ciampino
la salma di Simona Monti
La disperazione dei genitori
Il feretro portato al Gemelli/Le foto

Martedì 5 Luglio 2016 di Raffaella Di Claudio
Il padre di Simona piange sulla bara della figlia

MAGLIANO SABINA - E' atterrata alle 19,06 a Ciampino, la salma di Simona Monti. Ad accoglierla i familiari, il sindaco Afredo Graziani, e amici in una saletta privata allestita all’interno dell’aeroporto, intrattenuti dal presidente Sergio Mattarella.

L’aereo si sta posizionando per consentire il trasbordo delle salme sui carri funebri che poi le porteranno all’istituto di medicina legale del policlinico Gemelli. Tra poco la cerimonia e la preghiera davanti alla sala del cerimoniale dove ci sono i parenti.

Scene strazianti tra lacrime, lunghi abbracci e momenti di desolazione davanti alle 9 bare degli italiani rimasti uccisi nella strage del ristorante di Dacca, appena atterrate a Ciampino. Le famiglie delle vittime sono strette davanti ai nove carri funebri che trasportano i corpi dei loro congiunti, qualcuno sfiora le bare, tutti in lacrime sfilano mestamente davanti ai feretri.

LA BENEDEZIONE DEL FRATELLO LUCA
Il feretro di Simoma Monti è stato benedetto dal fratello Luca, parroco ad Avellino.

Si è ora da poco conclusa all'aeroporto militare di Ciampino la cerimonia per accogliere le bare delle nove vittime italiane arrivate questo pomeriggio da Dacca. I carri funebri hanno lasciato Ciampino per dirigersi all'ospedale Gemelli, dove domani saranno eseguite le autopsie. Subito dopo l'uscita dall'aeroporto dell'ultima bara, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni hanno lasciato lo scalo

Ultimo aggiornamento: 21:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA