Rieti, Ztl: permessi rinnovati ma con limiti di accessi

Permessi Ztl Rieti
di Emanuele Laurenzi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Gennaio 2021, 00:10

RIETI - Rinnovo dei permessi, ma con sorpresa. Che rischia di essere molto amara. I residenti dell’ultimo tratto di via Garibaldi e delle vie interne, come via Marchetti o largo Cairoli e di una parte di via San Rufo, hanno iniziato l’anno con una novità scoperta per caso: dal primo gennaio i loro permessi ztl non sono più validi per l’accesso ai varchi di via Cintia, largo Bachelet e via San Pietro Martire. 
Perché? Dal Comune fanno sapere che la scelta è stata fatta dal momento che il varco posto all’altezza del teatro Flavio Vespasiano non è più operativo e, quindi, i residenti di quella parte non rientrano più tra quelli con limitazioni da ztl. Giusto? Sbagliato? Ognuno può avere un’idea, ma quello che non è piaciuto ai residenti è la modalità con cui il provvedimento è stato comunicato o, per essere precisi, non comunicato. 
«A metà dicembre mi sono recata al comando della Municipale – racconta una residente – per sapere come avremmo dovuto rinnovare il pass per la ztl. Ci è stato anticipata l’intenzione di procedere ad un rinnovo di tutti i permessi». In effetti, così è stato e il 30 dicembre il Comune ha ufficializzato la decisione con una nota. «Peccato che a noi non sia stata data una comunicazione fondamentale», spiega la residente, che aggiunge: «Nessuno ci ha detto che ci era stato tolto il permesso di transito nei varchi di via Cintia, largo Bachelet e via San Pietro Martire. Io l’ho scoperto per caso il 3 gennaio recandomi per altri motivi negli uffici della Municipale. A quel punto ho chiesto cosa sarebbe successo se fossimo passati sotto i varchi e mi è stato risposto che avremmo preso la multa. Nella mia stessa situazione ci sono anche residenti della mia zona, almeno una cinquantina di famiglie. Perché nessuno ci ha comunicato questa variazione fondamentale?».

Il rischio
Il rischio è quello che arrivino multe a raffica contro le quali, poi, sarebbe anche difficile fare opposizione. Sulla questione sosta per i residenti del centro, invece, il Comune ha chiarito che a breve verrà concesso il permesso senza limiti orari nelle aree a disco orario, mentre Saba continuerà a riservare alla sosta a pagamento i posti in piazza Cavour, piazza della Repubblica, via Micaeli e via Porta Romana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA