Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vuole assicurare il camper ma viene truffato online: polizia smaschera e denuncia giovane

Vuole assicurare il camper ma viene truffato online: polizia smaschera e denuncia giovane
2 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Luglio 2022, 12:26

RIETI - Nei giorni scorsi, il personale della Squadra Mobile della Questura di Rieti ha denunciato in stato di libertà l’autore di una truffa consumata in danno di un reatino.

La vittima, intenzionata a sottoscrivere una assicurazione per il proprio camper, si era messa alla ricerca della migliore offerta reperibile online su alcuni siti internet, richiedendo alcuni preventivi.

Dopo pochi giorni, lo stesso veniva contattato alla sua utenza cellulare da un uomo che, qualificatosi come un broker di una compagnia assicurativa online, gli proponeva un conveniente contratto annuale per un importo di circa 210 euro, richiedendo il pagamento della polizza tramite alcune ricariche di una carta Postepay.

Ottemperata la richiesta, la vittima riceveva solamente un certificato assicurativo della validità di un anno, senza il previsto contratto, circostanza che lo induceva a sospettare dell’operatività dell’assicurazione e di essere stato truffato.

Per tale motivo, provava più volte a contattare il presunto broker, senza mai ottenere risposta accertando poi, tramite un sito internet specializzato, che il suo veicolo era sprovvisto di copertura assicurativa.

Gli investigatori della Polizia di Stato, una volta raccolta la denuncia dell’uomo, hanno avviato un’articolata indagine che ha consentito di individuare l’autore della truffa, un trentenne napoletano, gravato da numerosi precedenti di Polizia per analoghi reati.

Il campano è stato denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria per il reato di truffa aggravata.

La Polizia di Stato raccomanda ai cittadini di porre attenzione ai siti internet dove si effettuano acquisti, verificando la reale esistenza del bene o del servizio di interesse, cercando di utilizzare, per l’acquisto di polizze assicurative, i canali ufficiali utilizzati dalle compagnie di assicurazione ed evitando il ricorso a pagamenti fatti su carte di credito ricaricabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA