Rieti, Treviso vola in serie A:
3-0 su Capo d'Orlando
Npc fuori ad opera dei neopromossi

Martedì 18 Giugno 2019 di Lorenzo Santilli
Treviso
RIETI - A distanza di 7 anni un'altra grande piazza del basket italiano torna in serie A, si tratta della De' Longhi che in Sicilia annienta l'Orlandina e ritrova la massima serie. Con un secco 3-0, i veneti chiudono i giochi, contro una Capo priva di Triche e Trapani, costretta così ad alzare bandiera bianca. Scatta la festa a Treviso, in migliaia nelle strade della città, oggi l'abbraccio con la squadra, mentre nel corso della partita è finito in ospedale coach Sodini per un sbalzo di pressione. Premio per Logan (36 pt), mvp delle finale, mentre per la Benfapp Laganà è invece il miglior Under 21 della finale. Riconoscimento anche per Brandon Triche miglior straniero dell'intero campionato. 

Benfapp Capo d'Orlando-De' Longhi Treviso 65-76
Una gara 3 condizionata dalle pesanti assenze in casa Orlandina, che comunque parte bene e tieni botta agli ospiti nella prima frazione, andando al mini riposo avanti di 1. A partire dal secondo quarto, sale in cattedra Logan, che segna e confeziona assist a ripetizione per tutti, mentre i padroni di casa perdono Laganà per un ginocchio dolorante e coach Sodini, che rientra in spogliatoio accusando un malore. Si torna in campo: Logan infila tre bombe consecutive, Uglietti garantisce la solita energia e capitan Imbrò  continua a segnare dalla lunga distanza, toccando le 22 lunghezze di vantaggio, il traguardo è ad un passo. Nel finale l'Orlandina non molla e si rifà sotto prepotentemente, grazie a Parks e Bruttini, che accorciano fino al meno 7, costringendo Menetti al time out. Si torna in campo, ed è proprio Logan che segna la tripla che spedisce i veneti in serie A dopo una rincorsa durata sette anni. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma