Perseguita la ex più grande di lui
di 10 anni che lo ha lasciato,
arrestato un giovane sabino

Mercoledì 13 Maggio 2020
RIETI - Un giovane di 25 anni di Fara Sabina è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Monterotondo con l'accusa di stalking. Il ragazzo, infatti, da qualche giorno faceva il pendolare tra Fara in Sabina e Monterotondo per minacciare una ragazza di 10 anni più grande di lui, con la quale aveva avuto una relazione sentimentale terminata già da diversi mesi.

Ogni sera il 25enne si presentava al portone della ex iniziando ad inveirle contro, sferrando calci e pugni alla porta di casa. La vittima, per timore di azioni più violente, si è quindi rivolta in caserma per denunciare le continue vessazioni. I carabinieri hanno così sorpreso lo stalker la sera successiva, quando, puntuale come un orologio svizzero, si è presentato sotto casa della ragazza per dare vita all'ennesima sceneggiata.

In evidente stato di ubriachezza, l'uomo ha anche opposto una strenua resistenza ai militari, fin quando, portato in caserma e avvisata l'Autorità giudiziaria, è stato arrestato. Dopo la convalida dell'arresto, il Gip del Tribunale di Tivoli lo ha posto agli arresti domiciliari con di braccialetto elettronico, per scongiurare che, violando i domiciliari, possa ritornare a Monterotondo e rendersi pericoloso per la sua ex. Ultimo aggiornamento: 20:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani