Al “Luigi di Savoia” presentato il piano Scuole Sicure, al via lo screening con test molecolari su campione salivare

Al “Luigi di Savoia” presentato il piano Scuole Sicure, al via lo screening con test molecolari su campione salivare
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 15 Settembre 2021, 16:44 - Ultimo aggiornamento: 17:18

RIETI - Formazione, informazione, prevenzione e contrasto alle infezioni da SARS CoV-2 negli Istituti scolastici del territorio della provincia di Rieti. Se ne è parlato durante l’incontro che si è svolto questa mattina presso l’Istituto superiore Luigi di Savoia a Rieti, alla presenza del Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo e del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Rieti Michele Donatacci.  

Diversi i Dirigenti scolastici presenti, a cominciare dal Dirigente dell’Istituto Luigi di Savoia, professoressa Raffaella Giovannetti. Gradita è stata la presenza di una rappresentanza dei ragazzi dell’ultimo anno di studi del “Savoia”, a cui il Direttore Generale della Asl di Rieti D’Innocenzo e il Dirigente dell’Ufficio Territoriale Scolastico di Rieti Donatacci hanno augurato un buon anno scolastico.   

Il Piano per la prevenzione e il contrasto delle infezioni da SARS CoV-2, coinvolge tutti gli Istituti scolastici del territorio della provincia di Rieti ed è stato avviato a settembre del 2020: ha coinvolto, senza interruzione alcuna, le scuole del reatino e i suoi dirigenti, genitori e studenti. Monitoraggio epidemiologico continuo di tutti gli Istituti scolastici del reatino, incontri ed approfondimenti in video conferenza e in presenza, video educativi, FAQ e Vademecum, attività di prevenzione con screening gratuiti con l’esecuzione di tamponi per i più giovani e vaccinazione dedicata al personale docente e personale non docente e ai ragazzi dai 6 agli 11 anni e dai 12 ai 18 anni di età, con l’organizzazione di decine di Open Day e Open Hub.  

Come annunciato dal Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo, da questa mattina, mercoledì 15 settembre 2021, è partito il Piano per il monitoraggio della circolazione di SARS-Cov-2 nelle scuole primarie e secondarie di primo grado per la fascia di età 6-14 anni. Si tratta di uno screening che prevede la somministrazione guidata e successivamente, l’auto somministrazione, di test molecolari su campione salivare nelle cosiddette “scuole sentinella”. I primi Istituti coinvolti sono il Comprensivo Angelo Maria Ricci di Rieti e il Comprensivo di Fara in Sabina. Tra la giornata odierna e il 1 ottobre 2021 si prevede la somministrazione di 250 test molecolari salivari. Stessa identica cosa accadrà per il secondo campionamento, che si svolgerà a distanza di 15 giorni, dal 30 settembre al 16 ottobre 2021.  A rotazione, si procederà poi ad allargare lo screening anche ad altri Istituti scolastici: adesioni sono arrivate dalla Minervini - Sisti di Rieti e dalla Ferruccio Ulivi di Poggio Moiano. 

Su un totale di 2085 docenti, sono 1049 i professionisti della scuola che hanno completato il ciclo vaccinale e 118 quelli che hanno effettuato la prima dose.  

Su un totale di 188 positivi, si registrano 33 giovanissimi under 11 anni e 31 giovani della fascia di età 12-18 anni. «Un numero che preoccupa – ha commentato il Direttore Generale della Asl di Rieti Marinella D’Innocenzo e su cui stiamo intervenendo con ulteriori iniziative di sensibilizzazione indirizzate ai genitori, in molti casi non vaccinati, che sono spesso il veicolo di trasmissione ed infezione per i propri figli». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA