Rieti, scontro tra auto e cervo nell'area urbana: l'animale muore sul colpo

Martedì 14 Luglio 2020 di Emanuele Laurenzi
Polstrada (Archivio)
RIETI - Scontro in pieno centro urbano tra due automobili e un giovane esemplare di cervo. Incontro imprevisto notte tra domenica e lunedì per due giovani che, nel tratto di via Palmiro Togliatti tra la caserma della Finanza e la rotatoria che porta all'interno del comprensorio scolastico, si sono trovati davanti l'animale che, nell'impatto, ha avuto la peggio morendo sul colpo. L'episodio è avvenuto a cavallo della mezzanotte e non ci sono state conseguenze per i guidatori che, però, hanno registrato diversi danni alle vetture. Il primo ad impattare contro l'ungulato è stato un uomo sui 35 anni che era alla guida di una Jaguar berlina: mentre percorreva via Togliatti ha visto il cerbiatto spuntare dal lato della carreggiata e finire al centro della strada. Impossibile evitare l'impatto, con l'animale che è carambolato su un'altra vettura che arrivata, una utilitaria Ford guidata da un ventenne reatino. Il paraurti della Jaguar, la griglia frontale e i due fari della Jaguar sono andati distrutti, mentre la Ford ha riportato danni più lievi al fascione anteriore e conseguenze più gravi sono state evitate perché le due auto viaggiavano a velocità contenuta. I due automobilisti sono immediatamente scesi dalle vetture e non hanno potuto far altro che constatare la morte del cerbiatto che, con molta probabilità, era uscito dal vicino bosco che sovrasta l'area dell'ex Manni e si era avvicinato alle case del quartiere di piazza Tevere, probabilmente alla ricerca di cibo o per bere nel fossato che costeggia la strada. Non si tratta di un caso isolato di incontro con animali selvatici, visto che negli ultimi tempi sono stati segnalati più volte incontri con cinghiali proprio nell'area lungo la Terminillese, tra Campoloniano e Villette. Sul posto è intervenuto una pattuglia della stradale, chiamata dagli automobilisti, che ha provveduto a mettere in sicurezza l'area e a far rimuovere la carcassa dell'animale.   © RIPRODUZIONE RISERVATA