Rieti, Unione delle camere penali,
astensione dalle udienze
per una settimana

Lunedì 21 Ottobre 2019 di Emanuele Faraone
RIETI - Al via da oggi, 21 ottobre, fino al prossimo 25, la lunga astensione collettiva dalle udienze e dall’attività giudiziaria indetta dall’Unione delle Camere penali. Cinque giorni di “blocco” che andranno ad interessare anche il tribunale di Rieti in segno di aperta critica verso la legge “Spazzacorrotti” che andrebbe di fatto a ad abrogare la prescrizione del reato dopo la sentenza di primo grado. Una legge – pronta ad entrare in vigore – definita in quanto porterebbe imputati e parti offese a rimanere in balìa della giustizia penale per tempi incerti e indefiniti.

Adesione anche da parte della Sezione territoriale di Rieti presieduta dall’avvocatessa Morena Fabi che auspica, come fortemente richiesto a livello nazionale, una reale riforma che riduca drasticamente i tempi processuali. Una presa di posizione ferma e critica arriva anche dall’Associazione nazionale difensori d'ufficio. Una linea accolta e sostenuta integralmente dalla Sezione di Rieti presieduta dall'avvocato Giovanni Fontana rispetto alla prossima entrata in vigore della legge che, secondo l'Associazione, andrebbe inevitabilmente a compromettere i meccanismi del giusto e celere processo andando in particolare a ledere chi in giudizio compare come parte offesa. Queste le motivazioni che hanno portato l'Associazione a sostenere e condividere l'astensione dalle udienze proclamata da oggi dall'Unione delle Camere penali a sostegno di in processo penale più giusto ed equo.
Ultimo aggiornamento: 10:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma