Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

A San Giorgio l’omaggio a Frank Sinatra e il recital del pianista Niel du Preez

A San Giorgio l’omaggio a Frank Sinatra e il recital del pianista Niel du Preez
2 Minuti di Lettura
Martedì 5 Luglio 2022, 14:50

RIETI - Inizia con un imperdibile concerto Omaggio a Frank Sinatra la rassegna estiva della Fondazione Varrone. Giovedì 7 luglio alle 21 sul palco di Largo San Giorgio salirà la Rieti Jazz Orchestra: più di un brillante gruppo musicale, un vero e proprio progetto culturale nato nel 2015 che vede insieme 18 musicisti professionisti reatini diretti dal maestro Mario Corvini e per l’occasione Davide Palma, giovane cantante del jazz “made in Rome”, legato alla tradizione dei cantanti di big band. Ed è in questa formazione che la RJO renderà omaggio a The Voice, presentando alcuni dei suoi più grandi successi: New York New York, For once in my life, Stormy Weather. Un concerto tutto da ascoltare Al chiaro di luna. 


Venerdì 8 luglio alle 21 la scena sarà per il Solo Piano Recital di Niel du Preez, il pianista sudafricano che nella sua intensa carriera concertistica che lo ha visto esibirsi in Australia, Cina e naturalmente in Europa (in particolare a Londra e Francoforte) nel 2021 ha “scoperto” l’Italia a Castelnuovo di Farfa, dove ha fondato e dirige l’Arte Piano International Festival. Un’esperienza resa possibile dall’amministrazione comunale - che ha sposato il progetto di fare di Castelnuovo di Farfa per una settimana almeno il borgo della musica - e sostenuto dalla Fondazione Varrone. Venerdì a San Giorgio Du Preez aprirà il suo concerto con il preludio-corale per organo di Bach rivisitato da Ferruccio Busoni, a cui seguirà la Sonata Op.31 n.2 in re minore di Beethoven; nella seconda parte del concerto preludi e studi di Scriabin e Debussy e Vallée d’Obermann, tratta dalla raccolta Années de pèlerinage di Liszt. 


L’ingresso ai concerti è libero, fino ad esaurimento posti: l’area spettacoli sarà aperta al pubblico dalle 20,30. In caso di maltempo i concerti si svolgeranno nella vicina ex Chiesa San Giorgio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA