Rieti, in tilt la sala parto del de Lellis
8 ostetriche su 11 sono in malattia

Martedì 26 Novembre 2013 di Daniela Melone
RIETI - «Le donne di Rieti devono sapere. Non intendiamo più nascondere la verità e i rischi che corriamo noi e le gestanti». Parlano così le ostetriche del de Lellis, dopo aver atteso invano risposte alle loro richieste, stanche fisicamente e nell’anima, chiedono aiuto per far sì che vengano rispettati i diritti di sicurezza di tutte le donne. Denunciano la situazione attraverso una lettera inviata ad autorità e mondo istituzionale reatino e non solo.



Al momento 8 ostetriche su 11 sono in malattia. L’assistenza al parto è affidata a 3 ostetriche assunte nelle ultime 12 ore, personale con poca esperienza e contratti di una settimana. In reparto lavorano in 6, costrette anche a turni di 24 ore. Una situazione estrema che alla Asl tentano di nascondere parlando di «piccoli inconvenienti».



TUTTI I PARTICOLARI NELL'EDIZIONE

DE IL MESSAGGERO DI RIETI

IN EDICOLA MERCOLEDI' 27 NOVEMBRE Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 14:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani