Rieti, gli appuntamenti di Pasqua
e Pasquetta in città e nel Reatino

Domenica 21 Aprile 2019
Vacunae Rosae
RIETI - Gli appuntamenti della domenica e di Pasquetta in tutto il Reatino.

Caccia al tesoro botanico a Pasquetta. Lunedì 22 aprile, il roseto Vacunae Rosae di Roccantica torna a ospitare l’iniziativa per fare avvicinare i bambini al giardino e alla natura, a cura di Grandi Giardini Italiani. L’obiettivo è invitare i giovanissimi tra 6 e 12 anni alla conoscenza della botanica e avvicinarli all’amore per piante, fiori, alberi e fauna. Al roseto Vacunae Rosae l’appuntamento è alle 11.30. I «piccoli esploratori» saranno coinvolti in un’avventura botanica ludica, ma che allo stesso tempo intende sensibilizzare i ragazzi al rispetto della natura. Impareranno a riconoscere le varie specie autoctone e le rarità botaniche, come le sequoie americane o i ciliegi, che trovano dimora nel complesso della Tenuta La Tacita in cui si trova il roseto.

Al Museo della Città di Antrodoco apre la mostra di Fabio Grassi. Inaugurazione, giovedì 25 aprile alle 16, della mostra di sculture in ceramica di Fabio Grassi, patrocinata dal Comune di Antrodoco, con testo critico di Manuela Marinelli. Il titolo è «KeraMytos», neologismo che coniuga mito e arte ceramica: sarà visitabile al Museo della Città Lin Delija – Carlo Cesi fino al 5 maggio. Ingresso libero, gli orari sono dal martedì al venerdì 9-13 e 15-19; sabato e domenica 11-13 e 17-19. Le opere della mostra sono il risultato della rilettura in chiave contemporanea dei temi che hanno ispirato la grande stagione classica della ceramica e del mito, con successive contaminazioni culturali.

A Cottanello, domenica, passeggiata-escursione dalle 9 alle 16. Si attraverseranno luoghi e paesaggi attraverso la storia e la cultura pastorale, con sosta nel villaggio di Casette di Cottanello, luogo di una forma particolare di transumanza e nei Prati. Quindi, tappa presso i resti della Villa Romana degli Aurelii Cotta a Cottanello (con guida locale), alla cava di marmo rosso denominato «Marmo di Cottanello» e all’Eremo benedettino di San Cataldo. Info: 340/3366002.
Da lunedì, poi, «la via dei Bianchi in motocicletta», percorso mototuristico della Sabina. Il moto religioso dei Bianchi del 1399 è stato l’ultimo grande fenomeno di devozione popolare medievale in Italia. I Bianchi lasciano traccia del passaggio con diversi affreschi. Previsto un tour in moto da lunedì e nei giorni seguenti per visitare Rieti (chiesa di Sant’Eusanio), Leonessa (locali annessi alla chiesa di San Francesco appartenuti alla Confraternita della Croce Santa), dove è la raffigurazione ad affresco dell’Apparizione della «Madonna dell’Oliva», Montebuono (chiesa di San Pietro ad muricentum) e Poggio Mirteto (chiesa di San Paolo), con l’affresco della «Apparizione della Madonna dell’Oliva». Info: https://www.reteimpresesabina.it/la-via-dei-bianchi/. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Termini, la brutta cartolina della fila chilometrica per i taxi

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma