Rieti, gli appuntamenti del weekend
in città e in tutto il Reatino

Sabato 16 Febbraio 2019
Teatro Il Seduttore
RIETI - Gli appuntamenti del fine settimana in tutto il Reatino.

Stagione di teatro contemporaneo e teatro ragazzi a Fara Sabina, per un doppio appuntamento nel weekend. Questa sera alle 21, concerto del musicista ed etnomusicologo Ambrogio Sparagna, accompagnato da Erasmo Treglia, in un viaggio per l’Italia. Sparagna torna al teatro Potlach in un progetto vocale-strumentale che permette un originale viaggio nella musica italiana tra serenate e ballate, ninne nanne e tarantelle d’amore, ritmi frenetici e saltarelli. Inoltre arie settecentesche di villanelle e romanze e brani leggeri, legati alla tradizione popolare. Una festa di ritmi, melodie, lingue regionali e strumenti musicali curiosi che hanno costruito e colorato la cultura della Penisola. Domenica alle 17, per la stagione di teatro ragazzi «Hans detto El Gretel», a cura del teatro Onisio, una rivisitazione originale e in chiave moderna della nota favola di Hansel e Gretel, ambientata nell’attualissima cornice del flusso migratorio dal Sud America agli Stati Uniti. In scena tre personaggi: un bambino migrante di nome Juan, separato dai genitori e messo in gabbia all’ingrasso; la Strega, l’antieroe per eccellenza, autrice della costruzione del muro e del piano di «tenere fuori gli Altri» dal suo paese; e Spalla, il suo aiutante.

Roccantica festeggia il suo patrono, San Valentino, domenica, con la messa nella chiesa parrocchiale alle 10.30, processione e benedizione in piazza San Valentino poi il pranzo presso il palazzetto dello sport con la polenta al sugo di cinghiale e grigliata di carni. Il tutto accompagnato dalla Banda musicale Poggio Catinense. «Il carro di un re Sabino» è il tema della conferenza in programma oggi a Poggio Mirteto (Casa della Cultura alle 18) con la storia di uno scavo, di una scoperta, di un ritorno. Relatrice Paola Santoro, direttrice del Museo archeologico di Magliano Sabina. L’associazione Progetto Investiganda organizza un laboratorio per bambini sulla formazione dei fossili e la riproduzione delle impronte dei dinosauri al Museo civico di Magliano Sabina oggi alle 15.30. L’associazione Sabina in Trekking, in collaborazione con Cocker Truffle Italy e l’agriturismo La Montagnola organizza per questa mattina un’escursione dal titolo «Trekking in Sabina: Trekking & Tartufi, Montagnola panoramica!». Si arriverà fino alla cima della Montagnola (480 m), il punto più alto del comune di Torri in Sabina, con panorama su valle del Tevere, Monti Sabini e il Soratte. In questa zona sono presenti i resti di un antico posto di vedetta usato dagli antichi romani. A Poggio Mirteto domenica alle 10.30, alla libreria Calliope, incontro con Angela Bianchi che presenterà il suo libro «Scelgo me».

Arrivano 90 proiezioni cinematografiche e 10 spettacoli teatrali in 18 comuni da oggi e nei weekend fino al 12 maggio con «Sabina in Prima Fila». Coinvolti Cantalupo, Casaprota, Casperia, Castelnuovo di Farfa, Frasso Sabino, Forano, Magliano Sabina, Mompeo, Montasola, Montopoli, Poggio Catino, Poggio Mirteto, Poggio Moiano, Poggio Nativo, Salisano, Stimigliano, Toffia, Torri in Sabina. L’iniziativa è nata dall’esperienza della Rete Cultura in Sabina. Oggi ben cinque proiezioni, tutte alle 20.30: al teatro Comunale di Casaprota si replica «Tito e gli alieni», con protagonista Valerio Mastandrea, al teatro di Casperia c’è «Dogman» di Matteo Garrone, al teatro San Michele di Montopoli sarà proiettato «La truffa dei Logan» di Steven Soderbergh, il regista di «Ocean’s Eleven». Alla Casa del Cittadino di Cantalupo, la commedia rivelazione del 2018: «Metti la nonna in freezer» con Fabio De Luigi e, al teatro di Toffia, va in scena la Palma d’Oro dell’ultimo Festival di Cannes, il giapponese «Un affare di famiglia» di Hirokazu Kore’eda. Domenica alle 17.30, a Poggio Mirteto, apre la sala Elpidio Benedetti (la ex Casa delle Culture) con un film per le famiglie, «Il mistero della casa del tempo» con Jack Black e Cate Blanchett, mentre a Poggio Nativo, a seguire la sfilata di carnevale, nella sala del duecentesco Convento di San Paolo, Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli saranno i protagonisti del film brillante «Ricchi di fantasia», mentre nella sala comunale di Montasola sarà proiettata alle 17.30 la commedia «Una festa esagerata» di Vincenzo Salemme.

La Pasqua che cadrà quest’anno tardi, il 21 aprile, «sposta» in avanti il periodo di carnevale, con il clou di sfilate e iniziative concentrate tra la fine di febbraio (il 28 è il «giovedì grasso») e l’inizio di marzo (il 5 è il «martedì grasso»). Ma partono nel Reatino le prime manifestazioni collegate al carnevale. Per oggi, l’Associazione culturale Micciani Unita organizza una festa di carnevale rivolta a tutte le famiglie. La location è la sede dell’Associazione, a Micciani, frazione di Cittaducale. Dalle 18, riunione dei soci e tesseramento, dalle 20 la musica, quindi buffet e la gara di barzellette. L’invito degli organizzatori è, ovviamente, a presentarsi in maschera.
Nelle prossime settimane, iniziative in maschera e sfilate sono previste in diversi angoli del Reatino, in base anche alle tradizioni. A Rieti, la tradizionale sfilata di carri non è prevista, anche se è possibile l’organizzazione di qualche iniziativa. Tra i luoghi che ospiteranno feste di carnevale c’è Antrodoco, che vedrà tre appuntamenti, sabato 23 febbraio, sabato 2 marzo e martedì 5 marzo. In scaletta, come da tradizione, la rappresentazione de «I dodici mesi». Domenica 24 febbraio, inoltre, la festa carnevalesca caratterizzerà Borbona, a partire dalle 14.30 e fino alla serata.

Si apre nuovamente il sipario sulla prosa al teatro Flavio Vespasiano di Rieti. Per «Il seduttore» di Diego Fabbri, terzo spettacolo in cartellone della stagione, arrivano questa sera alle 21 sul palcoscenico reatino Roberto Alpi, con Laura Lattuada, Agnese Nano e Isabel Russinova. L’opera di Diego Fabbri fu scritta nel 1951 ed è solo di tre anni dopo la trasposizione cinematografica che vede la regia di Franco Rossi e la parte del protagonista assegnata ad Alberto Sordi. Per una curiosa coincidenza, dunque, anche Roberto Alpi - pure lui attore e grande doppiatore - come fu Massimo Dapporto per il debutto della stagione reatina, si troverà vuoi o non vuoi a fare i conti con l’interpretazione dell’Albertone nazionale. Eppure, come accade spesso, il testo di Fabbri si discosta molto dalla versione fatta per il grande schermo, percorsa perlopiù da un fil rouge spassoso e scanzonato. Starà alla bravura del regista Alessio Pizzech restituire alla versione teatrale le sfumature nate dalla penna di Fabbri e alla grande esperienza di Alpi dare al protagonista il giusto spessore caratteriale. Sulla scena, le seducenti gesta del protagonista Eugenio, sposato con Norma ma con ben due relazioni extraconiugali in corso: la prima con Wilma, la seconda con Alina, segretaria presso l’agenzia di viaggi di cui è titolare. Tre donne, tre luoghi e tre modi di vivere una relazione sentimentale del tutto differenti. Norma è alla ricerca di un amore fedele, ma insegue qualcosa che ormai è finito; Wilma è impegnata in una guerra costante e radicale con Eugenio in cui carne e sensualità diventano privilegiato campo di battaglia; infine Alina, proiettata in un sogno di fuga dalla realtà, in un gioco di emozioni eccitante e leggero. Da questa trama di tradimenti si dipana una serie di situazioni in cui Eugenio scivola ripetutamente destreggiandosi tra le tre donne, e promettendo a ognuna di esse amore sincero con la prospettiva di viaggi lontani e quasi surreali. La trama procederà in un gioco rocambolesco di equivoci e situazioni tragicomiche, con un epilogo che lascerà gli spettatori senza fiato. I biglietti sono in vendita domani al botteghino del Flavio, aperto dalle 10 alle 13 e dalle 16 all’inizio dello spettacolo. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Under 15, l’approccio in disco benedetto dal like dell’amica

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma