Terreno allagato in Sabina: intervento richiesto e atteso dal 2020

Il terreno allagato
di Raffaella Di Claudio
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Ottobre 2021, 00:10

RIETI - Un anno di segnalazioni è trascorso invano senza che Aps sia ancora riuscita a sanare una copiosa perdita di acqua che inonda da più di 24 mesi un terreno in via Paradiso, a Montopoli di Sabina. A essere danneggiata è una delle condutture principali dell’acquedotto del Tancia, a servizio di quella zona residenziale. «Ci si lamenta sempre della carenza idrica, poi da oltre un anno Aps resta sorda alle numerose segnalazioni che noi residenti stiamo inviando sia per iscritto che telefonicamente per chiedere la riparazione di un tratto di acquedotto», attaccano i cittadini. L’e-mail è datata 12 aprile 2021 ed era stata preceduta da diverse segnalazioni nel 2020, come pure ne è stata seguita.

Le tappe
I cittadini hanno chiesto l’intervento ad Aps a settembre 2020, a ottobre 2020 e poi a maggio e a settembre 2021. L’ultimo sollecito risale allo scorso 23 settembre. Ma il copione è stato sempre lo stesso: l’operatrice del call center prende la segnalazione, attribuisce un numero di pratica, assicura la pronta riparazione della condotta che però, a oggi, non è stata mai effettuata. Oltre allo spreco di una quantità ingente di acqua che in più di un anno si è dispersa nel terreno, il disservizio ha comportato la creazione di un pantano trasformatosi, specie nei periodi di grande siccità, nel ritrovo per tutti gli animali selvatici. «Il terreno - confermano i residenti - è diventato meta di beveraggio dei cinghiali e la nostra preoccupazione, per quanto tentino di rassicurarci che non sia così, è che l’acqua possa ricevere le impurità provenienti dalla superficie e rientrare contaminata nell’acquedotto per poi venire nelle nostre case, lontane da quella conduttura neanche 50 metri». Del problema, oltre che Aps, sono state interessate anche le istituzioni locali, alle quali i cittadini hanno chiesto di intervenire per farsi carico di un problema che riguarda una buona parte della comunità e sollecitare una risposta concreta da parte di Aps.

© RIPRODUZIONE RISERVATA